Statistiche sui rigori in questa stagione: alla Juve solo uno, al Napoli nessuno contro


Si fa un gran parlare quest'anno dei calci di rigore: merito, per così dire, delle continue lamentele della Juventus e del suo allenatore Antonio Conte che lamentano la penuria di penalty fischiati a favore in questa stagione alla compagine bianconera. Dopo 27 giornate solo un arbitro si è preso l'onere di concedere la massima punizione alla Vecchia Signora esattamente 100 giorni fa in Juve-Cesena 2-0: fallo, a dire il vero meno eclatante di altri, del portiere dei romagnoli Francesco Antonioli (poi espulso) su Emanuele Giaccherini, rigore e gol di Arturo Vidal col difensore cesenate Rodriguez a improvvisarsi portiere per evitare il gol. L'arbitro era Doveri della sezione di Roma 1. Unico episodio (nei maggiori campionati europei solo St. Etienne, Malaga, Osasuna e Werder Brema hanno fatto di peggio) di un'annata che fino a questo momento è stata molto avara in termini di rigori per Buffon e compagni che al contrario hanno molto protestato per dubbie decisioni arbitrali in tal senso, le ultime in ordine cronologico contro Siena, Parma e Genoa.

Di contro la squadra che ha beneficiato maggiormente del tiro dagli undici metri è stato il Catania (9 rigori di cui 8 realizzati), mentre la capolista Milan ha avuto 6 penalty a favore (tutti realizzati) di cui ben 4 decisivi ai fini del risultato (dati sullo 0-0 o importanti perché alla fine la gara si è chiusa in parità o con un gol di scarto per i rossoneri): contro Catania, Genoa, Atalanta e Bologna le massime punizioni hanno fruttato complessivamente 10 punti alla squadra di Massimiliano Allegri. In contrapposizione il Diavolo ha avuto a sfavore solo un rigore a Lecce un girone fa. Meglio è andata addirittura al Napoli che di rigori non ne ha avuti a sfavore (l'ultimo nel maggio scorso, in casa sempre contro il Lecce, gol di Corvia) e che comunque anche l'anno passato chiuse la stagione con appena 3 penalty subiti. Da segnalare che l'ultimo arbitro a fischiare una massima punizione contro i partenopei fu l'arbitro Valeri della sezione di Roma 2.

La squadra maggiormente sanzionata in questo senso, invece, ad oggi è il Genoa (8 rigori subiti, solo 1 parato, il primo parato di tutta la Serie alla quinta giornata, da Sebastien Frey a Sergio Pellissier del Chievo Verona), mentre tra le big la Juve se n'è visti fischiare contro tre (un gol, alla prima giornata di Sebastian Giovinco del Parma, e due errori di Marek Hamsik del Napoli, alto, e di Francesco Totti della Roma, parato), l'Inter ben 6, Udinese e Roma 5, Lazio 4. Come ampiamente detto in precedenza, Milan fermo a quota 1 e Napoli a zero. In generale comunque quest'anno sono stati assegnati 92 rigori su 270 incontri con circa l'80% di realizzazioni, e non esiste una giornata senza penalty (in 14 turni si è registrato il 100% delle segnature). Una comparazione con l'anno passato? Ci furono meno rigori (109, uno ogni 3,5 partite) e la Roma ne ebbe a favore ben 13. La squadra con meno penalty contro furono il Milan, insieme a Genoa e Samp, con 2.

www.footstats.it - Foto | © TMNews

  • shares
  • Mail
23 commenti Aggiorna
Ordina: