Batistuta choc: "Ora non posso più correre, sono stato malissimo"


Quando si leggono interviste come quella rilasciata da Gabriel Omar Batistuta al settimanale francese France Football un pizzico di preoccupazione diventa legittima. Classe 1969, l'ex attaccante della nazionale argentina (miglior realizzatore nella storia della Selección con 56 gol) e di Inter, ma soprattutto Fiorentina e Roma, è attualmente direttore sportivo del Colon di Santa Fe e di tanto si diletta a fare il commentatore televisivo. Diede l'addio al calcio nel 2004 dopo una breve apparizione in Qatar.

Ebbene Batigol ha rivelato alla stampa le sue ultime vicissitudini di salute in cui confida di non poter più correre: "C'è stato un momento in cui stavo malissimo. Non potevo quasi più camminare. Ora sto meglio. Non posso però più giocare a pallone perché non posso più correre, ma almeno adesso cammino abbastanza bene”. Batistuta afferma di non conoscere le cause di questa patologia, tuttavia France Football gli chiede se siano state le troppe infiltrazioni in tutti gli anni in cui ha giocato da calciatore professionista:

“Di infiltrazioni non ho fatte tantissime. Però giocavo sempre. Su una stagione da 70 partite, ne facevo 65. E davo sempre tutto. Avevo difficoltà ad accettare di stare fermo per un infortunio. Se tornassi indietro, forse starei più attento a me stesso, ma alla fine neppure troppo. Mi piace segnare, sentire il pubblico”.

Foto | © TMNews

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: