Continua il calvario di Abidal: costretto al trapianto di fegato


Ancora brutte notizie per il difensore francese di origini martinicane in forza al Barcellona, Eric Abidal. Il terzino blaugrana, operato esattamente un anno fa per un tumore al fegato e tornato poi a tempo di record (soltanto quarantasette giorni tra l'intervento e il suo esordio) a calcare i campi da gioco, sarà infatti costretto ad un trapianto dell'organo, resosi necessario a causa dei danni provocati allo stesso dalle cure alle quali si era sottoposto. L'eventualità gli era già stata preventivata durante il precedente trattamento, ma si era deciso di attendere, sperando in una stabilizzazione delle condizioni.

I Campioni d'Europa, con i quali lo scorso gennaio il trentaduenne ha rinnovato il proprio contratto fino al 2014, hanno rilasciato poche ore fa il seguente comunicato ufficiale, nel quale invitano a rispettare il più possibile la privacy del giocatore: "Durante le prossime settimane, il giocatore si sottoporrà a un trapianto di fegato in segiuto all'evoluzione della sua malattia epatica. Il trapianto era un'opzione già contemplata dall'inizio del trattamento un anno fa. Per espresso desiderio del giocatore, il club sollecita il massimo rispetto del diritto di mantenere il riserbo e la natura confidenziale delle notizie".

A nome della squadra, parla il capitano Carles Puyol, che il 28 maggio scorso, nella magica notte di Londra nella quale i catalani trionfarono per 3-1 in finale di Champions League contro il Manchester United, si era reso protagonista di un bel gesto nei confronti del compagno di squadra, consegnandogli nel finale di gara la fascia di capitano per fargli alzare al cielo per primo il massimo trofeo continentale. Queste le sue parole: "Lo spogliatoio è scosso, ma è lui che ci dà fiducia. E' già passato per una cosa così, e prove come queste ti rendono più forte. Siamo vicini a lui e alla famiglia".

Foto | © TMNews

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: