Il record dell’Inter? un deficit di 181,5 milioni

A scriverlo è Mister X, Il blog diretto da Xavier Jacobelli che riporta l’Editoriale pubblicato su Tuttosport di oggi scritto dal direttore Giancarlo Padovan. Padovan ha riportato i numeri, pubblicati dal Il Sole 24 Ore mercoledì scorso, secondo cui l’Inter avrebbe 181,5 milioni di euro di deficit al 30 giugno 2006. Giusto per informazione, scrive



A scriverlo è Mister X, Il blog diretto da Xavier Jacobelli che riporta l’Editoriale pubblicato su Tuttosport di oggi scritto dal direttore Giancarlo Padovan.
Padovan ha riportato i numeri, pubblicati dal Il Sole 24 Ore mercoledì scorso, secondo cui l’Inter avrebbe 181,5 milioni di euro di deficit al 30 giugno 2006.
Giusto per informazione, scrive Padovan, 181,5 milioni di euro è il primato assoluto e incontrastato tra le società di calcio italiane. “Il precedente record negativo – spiega il pezzo di Gianni Dragoni, Il Sole 24 Ore – era del Parma di Calisto Tanzi nel 2002-2003, finito in amministrazione straordinaria con 167,3 milioni di passivo”.

Quelle de Il Sole 24 ore sono informazioni preziose e inequivocabili che introducono un’inchiesta sui bilanci dei club di calcio. Se ne annunciano delle belle perchè si tratta – scrive ancora Dragoni – di “conti sempre traballanti, nonostante vengano partoriti nuovi artifici contabili”.
Come riportato sul blog, c’era una volta il doping amministrativo, che comprende per esempio la rivalutazione e la cessione del marchio a cifre da capogiro atte ad appianare i bilanci a società del gruppo stesso.