Coppa Italia: Roma corsara sotto la neve di Torino

roma vittoriosa a torinoIn una Torino imbiancata dalla neve, continua la serie positiva della Roma. Sette vittorie consecutive tra campionato e coppa Italia.

Davvero non male per Spalletti & Co, "imballati" e spediti nella città della Mole (e delle imminenti olimpiadi invernali) quasi per caso. In un delle Alpi più vuoto del solito, la Roma corre, lotta e colpisce in contropiede.

Una Roma guidata dal collettivo ma non solo. Con quel Mancini, pupillo di Don Fabio, ma almeno per ora punto di forza di questa nuova Roma. Con Tommasi e Perrotta, polmoni infaticabili di un centrocampo "tosto" quanto basta in fase di copertura, ma sempre vivace e pungente in fase offensiva. E siamo a tre.

Per la prima volta dall'inizio del campionato, la Juve è palesemente in difficoltà. Ci pensa Del Piero Alessandro da Conegliano a riaprire il discorso qualificazione (tap-in in contropiede e punizione deviata a tempo scaduto).

A fine gara Spalletti sorride ma non troppo:


"Abbiamo fatto bene, era una partita difficile; poi loro si sono fatti sotto, e quando tornano così c'è poco da fare. Abbiamo creato gioco, siamo stati compatti e abbiamo cercato di difendere e attaccare in blocco. Dispiace perchè avevamo chiuso la gara, avevamo un certo margine".

Mister Capello:

"Sono contento della reazione avuta dalla squadra. I ragazzi hanno fatto vedere di avere una gran voglia di far bene: con questo risultato è ancora tutto aperto. Nel primo tempo, quando abbiamo avuto 3-4 occasioni da rete, eravamo messi male. Loro, d'altronde, sono una squadra che sta bene fisicamente, e in contropiede sono micidiali".

Si volta pagina. Domenica si fa sul serio!

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: