L’Inter fa dodici ed entra nella storia

Nerazzurri inarrestabili. Nell’anticipo dell’ultima giornata del girone di andata, l’Inter supera il Torino per tre reti a uno stabilendo il nuovo record assoluto di vittorie consecutive in campionato. A rendere la serata ancor più memorabile ci ha pensato Adriano, che con la sua terza rete nelle ultime tre gare dimostra di essere finalmente tornato ad



Nerazzurri inarrestabili. Nell’anticipo dell’ultima giornata del girone di andata, l’Inter supera il Torino per tre reti a uno stabilendo il nuovo record assoluto di vittorie consecutive in campionato. A rendere la serata ancor più memorabile ci ha pensato Adriano, che con la sua terza rete nelle ultime tre gare dimostra di essere finalmente tornato ad altissimi livelli.
I padroni di casa partono bene ma i milanesi sono molto ben messi in campo e non rischiano mai più del dovuto. Dopo pochi minuti Adriano s’infortuna alla caviglia, ma bastano le cure dei sanitari a rimettere in sesto il gigante brasiliano. Al 24′ il match si sblocca: Maicon sulla destra mette un’ottima palla al centro, l’imperatore colpisce di testa superando l’ottimo Abbiati.

Nella ripresa i granata trovano il pareggio grazie ad un tiro di Fiore deviato da Materazzi. Ma l’illusione dura pochissimo: è un capolavoro di Ibrahimovic a riportare in vantaggio gli ambrosiani. Stellone in tuffo sfiora il due a due ma a pochi minuti dal triplice fischio l’Inter chiude i conti. Adriano viene steso in area da Abbiati: calcio di rigore e rosso per l’estremo granata.
Matrix realizza mettendo il sigillo nello storico dodicesimo successo. La Roma di Luciano Spalletti sembra lontana anni luce. Juventus in B o meno quest’Inter è da applausi. Campionato già deciso? Credo proprio di si, ma occhio Mancio, ma come dice il buon Trap “non dire gatto se non ce l’hai nel sacco”!

via | Gazzetta.it