Palermo del futuro: subito Panucci, l'anno prossimo Perinetti


Il Palermo aspetta il finale di campionato, le dieci partite che mancano prima di mandare in archivio questa strampalata stagione; lo fa vivacchiando, ma sia in campo che fuori la società rosanero non ha certo messo i remi in barca. Ieri pur senza molto titolare, la squadra di Mutti ha pareggiato sul campo di un agguerritissimo Lecce e il presidente Maurizio Zamparini, che insieme al ds Luca Cattani ha rivisto la gara oggi a pranzo nella sua residenza di Vergiate, su Radio Uno ha mostrato un moderato interesse: "Potevamo perdere 3-0 dopo pochi minuti, continuiamo ad essere scarsi in difesa. Però considerando che ieri sono scesi in campo degli esordiente la prestazione può essere considerata positiva". In realtà Zamparini non vede l'ora di poter ripartire l'anno venturo e a tal proposito sta pianificando già da subito.

Il primo tassello si chiama Christian Panucci che già domani sarà presentato alla stampa: l'ex terzino di Milan, Inter e Roma arriverà nel capoluogo siciliano in qualità di collaboratore dell'area tecnica, una sorte di collante tra società e squadra: "L'ho scelto per la sua esperienza, la sua competenza e lucidità come opinionista a Sky. Lui ha accettato subito e collaborerà come Team Manager. Cattani (Luca ndr.) rimarrà l'uomo mercato del Palermo". Panucci, in sostanza, sarà un interlocutore privilegiato che quando occorrerà dovrà metterci la faccia, come faceva Antonio Schio qualche anno fa. E intanto pare certo l'arrivo in Via del Fante, ma chiaramente per l'anno prossimo, dell'attuale ds del Siena Giorgio Perinetti: a lui è stata promessa la poltrona del vice-presidente per il Palermo del futuro.

Foto | © TMNews

  • shares
  • Mail