Arrigoni esonerato

Daniele Arrigoni ieri s’era allontanato dallo stadio di Bergamo a piedi e sul bus che avrebbe riportato la squadra a Livorno lui non c’era; già da questo poteva supporsi quanto stava accadendo e cioè che il poco paziente patron amaranto Aldo Spinelli lo aveva esonerato per direttissima. Che il presidente genovese sia un mangia-allenatori, beh,

Daniele Arrigoni ieri s’era allontanato dallo stadio di Bergamo a piedi e sul bus che avrebbe riportato la squadra a Livorno lui non c’era; già da questo poteva supporsi quanto stava accadendo e cioè che il poco paziente patron amaranto Aldo Spinelli lo aveva esonerato per direttissima. Che il presidente genovese sia un mangia-allenatori, beh, era noto a tutti (Colomba e Donadoni ne sanno qualcosa), ma tanta frettolosità per mandare via un tecnico che tutto sommato stava facendo bene (coppa Uefa compresa) non ce la saremmo davvero aspettata.
“In 22 anni di carriera non ho mai fatto una figura del genere, abbiamo preso 9 gol nelle ultime due partite in trasferta, è una vergogna” ha tuonato davanti ai microfoni dei giornalisti, dichiarando anche che dopo tale debacle sta pensando di lasciare. Ha poi aggiunto: “Lo dicevo io che bisognava andare in ritiro nelle vacanze di Natale…”, sottolineando come per Arrigoni invece non ce n’era necessità. Ricci, ds dei toscani, ha affermato che ancora non si conosce il nome del sostituto.