Ballardini licenziato dal Cagliari, giallo sulle cause


Secondo quanto rivelato oggi dal quotidiano locale L'Unione Sarda, l'ex tecnico del Cagliari, Davide Ballardini, esonerato l'11 marzo scorso e sostituito sulla panchina degli isolani da Massimo Ficcadenti, è stato successivamente licenziato dai rossoblù per cause al momento ancora ignote. A differenza del semplice esonero, con il licenziamento il club del patron Massimo Cellino non sarebbe costretto a versare l'ingaggio all'allenatore fino alla scadenza naturale del contratto, prevista per il 30 giugno 2013, risparmiando così ben 1,8 milioni di euro.

Il provvedimento è stato notificato con decorrenza venerdì 16 marzo all'Ufficio Territoriale del Lavoro di Cagliari. Sui motivi dell'atto, come già detto, vige ancora un riserbo assoluto e la ''giusta causa'' resta misteriosa: la società non ha voluto infatti commentare la notizia e anche il tecnico ha preferito tacere, trincerandosi dietro un "non ho nulla da dire". Ballardini dovrà ora decidere se presentare ricorso davanti al tribunale del lavoro di Cagliari, facendo valere proprio quell'articolo 18 dello statuto dei lavoratori causa di accesi dibattiti politici dopo la riforma della normativa proposta dal governo.

Foto | © TMNews

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: