Lazio, si ferma Klose: il tedesco ai box per circa un mese


Tegola in casa Lazio, l'ennesima di questa stagione infarcita di infortuni: questa volta si tratta di Miroslav Klose, l'unico fino a questo momento immune da qualsiasi acciacco nella rosa biancoceleste insieme a Cristian Ledesma. Riportiamo il comunicato della società capitolina in merito: "Questa mattina Miroslav Klose è stato sottoposto, presso l'MW Zentrum di Monaco di Baviera diretto dal prof. Muller Wohlfahrt, a controllo strumentale in risonanza magnetica ed a visita specialistica. Gli esami effettuati hanno evidenziato la presenza di una lesione di I grado a carico dei muscoli flessori della coscia sinistra. L'atleta, pertanto, rientrerà in serata a Roma per iniziare un protocollo fisioterapico e riabilitativo specifico della durata di 3-4 settimane".

Wohlfahrt è uno specialista per quanto riguarda i muscoli, collabora col Bayern Monaco ed è amico personale di Klose; è stato proprio il professore tedesco a rimettere in piedi Stefano Mauri e a curare Senad Lulic, ancora alle prese con fastidi di natura muscolare. La consulenza a Monaco di Baviera è stata dunque presa di comune accordo tra la Lazio e il giocatore, preoccupato non solo di non poter aiutare i compagni nella volata Champions League, ma anche di arrivare agli Europei in ritardo di condizione. Del resto per l'attaccante si tratta del terzo infortunio ai flessori in carriera, ma era da un bel pezzo che non si fermava per un simile problema.

E pensare che nulla lasciava presagire, nella giornata di ieri, a tale eventualità: durante la partitella a Formello contro gli Allievi allenati da Simone Inzaghi, Klose dopo un banale scatto si è fermato improvvisamente e ha subito capito che la cosa era seria. Da cui il volo prenotato verso la Baviera, quindi il responso che lo costringerà a saltare sicuramente Cagliari e Parma, ma con molta probabilità anche Napoli e Juve. Bega non da poco per lo squalificato Edy Reja che contro il Cagliari dovrà fare a meno del suo bomber più prolifico (15 gol stagionali in tutte le competizioni), avendo ora a disposizione Kozak, Rocchi, Alfaro e il giovane Rozzi. Ricordiamo che contro i sardi, oltre agli indisponibili Lulic e Stankevicius, mancheranno anche gli squalificati Dias e Matuzalem.

Di sicuro in casa Lazio ora più che mai ci si interroga insistentemente sui motivi che hanno portato a così tanti infortuni in questa stagione; se ne contano ben 35 di cui addirittura 14 ai flessori della coscia, destra o sinistra che sia, un dato allarmante che dalle parti di Formello non registravano da tempo. Nella capitale è stato puntato l'indice contro lo staff sanitario, anche se c'è chi fa notare che i tempi di recupero sono sempre stati rispettati alla perfezione; per cui probabilmente l'inghippo c'è stato nella preparazione estiva, o chissà forse in quella settimanale, e in quel caso i "colpevoli" sarebbero coloro che curano la fase atletica dei giocatori. Non dimentichiamo che la Lazio quest'anno ha fin qui giocato 38 partite tra campionato, Europa League e Coppa Italia, un numero non elevatissimo ma comunque cospicuo.

Foto | © TMNews

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: