Mentana da La7: "Entro 48 ore nuovi arresti per il calcioscommesse, anche in Serie A"


Enrico Mentana ha preannunciato nel tg di La7 delle 20.00 una nuova ondata di arresti legati agli sviluppi delle inchieste sul calcioscommesse. "Il mondo del calcio sta con il fiato sospeso perché è ormai certo che siamo alla vigilia di una nuova ondata di provvedimenti sullo scandalo del Calcioscommesse. Si parla, entro 24/48 ore, di un'ondata di arresti, anche del massimo campionato", ha affermato Mentana. Tre diverse inchieste da tre città, Bari, Cremona e Napoli, stanno per arrivare al dunque.

La Procura dal quale potrebbero partire le ordinanze è quella di Bari che sta indagando da mesi sulle partite combinate della squadra del capoluogo pugliese. La posizione di Iacovelli, l’ausiliario infermiere dei giocatori baresi che "ha vuotato il sacco" mesi fa, era stata presa in esame anche dalla Procura di Cremona. Indiscrezioni annunciano grosse novità.

A Bari si indaga su 138 partite sospette, alcune di queste, Bari-Chievo (1-2), Parma-Bari (1-2), Bari-Sampdoria (0-1), Palermo-Bari (1-2), Bologna-Bari (0-4), Udinese-Bari (3-3), Brescia-Bari (2-0), Bari-Roma (2-3) e Bari-Lecce (0-2), avranno bisogno di ulteriori approfondimenti perché a dire degli inquirenti i riscontri sono evidenti. L'attenzione degli inquirenti si sarebbe concentrata su ex giocatori del Bari, il dirigente di un club pugliese, ristoratori e scommettitori. Le posizioni sarebbero state attentamente vagliate dal gip che ha esaminato le richieste avanzate dal procuratore Antonio Laudati e dal sostituto Ciro Angelillis.

Gli ex calciatori biancorossi indagati a Bari sono Daniele Portanova (difensore del Bologna), Alessandro Parisi (difensore del Torino), Simone Bentivoglio, Andrea Masiello (terzino dell'Atalanta), Marco Rossi, Abdelkader Ghezzal, Marco Esposito Antonio Bellavista e Nicola Belmonte. Nel registro degli indagati sono finiti anche i nomi dell'ausiliario ospedaliero barese Angelo Iacovelli, di tre ristoratori ritenuti complici dei calciatori - Nico De Tullio, Onofrio De Benedictis e Francesco De Napoli - di scommettitori e di loro amici: Arianna Pinto, Giovanni Carella, Fabio Giacobbe, lo zingaro Victor Kondic, Leonardo Picci e l'albanese Armand Caca. Le accuse contestate a vario titolo sono di associazione per delinquere e frode sportiva.

Intanto il Procuratore Federale Stefano Palazzi ha stabilito oggi due nuove date per le audizioni in merito al calcioscommesse. Nel calendario sono stati inseriti i giorni di giovedì 12 e venerdì 13 aprile per le deposizioni del difensore del Genoa Daniele Dainelli, del centrocampista del Padova Omar Milanetto, dei centrocampisti della Lazio Stefano Mauri e Cristian Brocchi, nonchè dell'attaccante della Sampdoria Cristian Bertani e dell'ex calciatore Shala.

Di seguito il calendario completo delle audizioni fino al 13 aprile: 28 marzo: Massimiliano Benassi (calciatore Lecce), Alfonso De Lucia (calciatore Livorno), Luca Fiuzzi (calciatore Monza Brianza), Vincenzo Iacopino (calciatore Monza Brianza), Vincenzo Italiano (calciatore Padova), Juri Tamburini (calciatore Pergocrema), Andrea Alberti (calciatore Prato), Giuseppe Magalini (direttore sportivo non tesserato), Andrea Iaconi (direttore sportivo Brescia), Gianluca Nicco (calciatore Frosinone), Fabrizio Lucchesi (direttore sportivo Pisa). 3 aprile: Federico Cossato (ex tesserato), Michele Cossato (ex tesserato), Sergio Pellissier (giocatore Chievo), Luciano De Oliveira Siqueir (giocatore Chievo), Daniele Padelli (giocatore Udinese), Simone Bentivoglio (giocatore Padova), Marco Rossi (giocatore Cesena), Alessandro Parisi (giocatore Torino). 12 aprile: Dainelli (calciatore Chievo), Milanetto (calciatore Padova); 13 aprile: Mauri (calciatore Lazio), Brocchi (calciatore Lazio); Bertani (calciatore Sampdoria), Shala (ex calciatore).

Il commento di Giancarlo Abete, presidente della FIGC: "Sul calcioscommesse c'è la massima attenzione della Procura federale. Il 12 e 13 aprile ci saranno delle audizioni importanti e l'impegno del pool di Palazzi è di procedere ai deferimenti entro aprile, qualora emergessero responsabilità. L'indagine della Procura non si esaurirà con l'approfondimento in corso, dato che la stessa è in attesa dei documenti dalla Procura di Bari''.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: