Guardiola: "Quando tiri la maglia si fischia il rigore"


Per Pep Guardiola non ci sono dubbi e il secondo rigore scaturito dal fallo di Nesta su Busquets, era netto. E' l'episodio chiave della partita che ha aperto le porte della qualificazione alle semifinali al Barcellona, ma è un'azione di gioco contestata prima dai calciatori rossoneri con Nesta in primis, e poi dal tecnico Allegri a fine partita. Guardiola, a fine partita, ha spiegato la preparazione e l'evoluzione della partita ai giornalisti italiani prima di dire la sua sul rigore:

"Noi giocavamo contro il Milan e contro il Milan non è mai facile, non puoi pensare che non passino mai la metà campo. Ho giocato con la difesa a tre perché non volevo una partita in cui non succedeva niente. Ho accettato di prendere qualche contropiede, ma volevo che la squadra avesse l'impatto giusto sulla partita. Dopo il 2-1 siamo tornati a quattro in dietro e abbiamo avuto più controllo della gara, una situazione in cui siamo più tranquilli. Messi? Noi abbiamo la fortuna di conoscerlo meglio di voi, quando ha bisogno di qualche sfida si carica così. Il secondo rigore? Sono rigori e basta. Quando si prende qualcuno per la maglia in area si fischia".

Per il Barcellona è la quinta semifinale consecutiva, un dato impressionante. E l'eventuale finale sarebbe la terza in quattro anni. Le parole di Javier Mascherano al termine dell'incontro:


"Adesso possiamo sperare di andare in finale per la terza volta negli ultimi quattro anni. SArebbe un traguardo molto importante per il club e anche per noi. Dobbiamo tenere alta la concentrazione e vedere quale sarà l'avversario in semifinale. Comunque vada sarà molto difficile batterlo. Abbiamo iniziato la partita con il 3-4-3 perché avevamo bisogno di gente sulle fasce. Il Milan si difende molto bene per vie centrali, ma dopo il 2-1 era importante controllare meglio in fase difensiva e così siamo tornati a quattro. Sapevamo che il Milan è una squadra forte e che poteva segnare in qualsiasi momento. L'obiettivo era segnare un gol in più di loro. A parte il gol, loro non hanno avuto occasioni".

E quelle riprese dal sito Eurosport di Andres Iniesta, autore del terzo gol che ha chiuso i giochi mandando al tappeto il Milan:


"Abbiamo dovuto faticare molto, ma siamo molto felici per essere arrivati ancora in semifinale. Questa è la quinta volta consecutiva e significa che stiamo lavorando molto bene e che la squadra ha ancora l'ambizione di arrivare a un certo livello. Vendiamo sempre cara la pelle. Con il Milan non potevamo dare nulla di scontato. Sapevamo che con un gol preso avremmo rischiato l'eliminazione e così abbiamo sfruttato al massimo le occasioni che ci sono capitate. Ancora il Chelsea adesso? A me interessa giocare la semifinale, non mi interessa contro chi. Questo è importante, esserci".

Foto | © TMNews

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: