Coco “The Clown”

E’ da un po’ che non si parlava di lui. Il re delle discoteche, il sovrano del gossip, il latin-lover della Serie A, Francesco Coco, è tornato agli onori delle cronache. Recentemente aveva criticato l’atteggiamento dell’Inter, rea di non aver tutelato i suoi interessi. Ignorato da Mancini, l’ex Milan, Vicenza, Torino, Barcellona e Livorno, si

di

E’ da un po’ che non si parlava di lui.
Il re delle discoteche, il sovrano del gossip, il latin-lover della Serie A, Francesco Coco, è tornato agli onori delle cronache.
Recentemente aveva criticato l’atteggiamento dell’Inter, rea di non aver tutelato i suoi interessi.
Ignorato da Mancini, l’ex Milan, Vicenza, Torino, Barcellona e Livorno, si era detto ristabilito sul piano fisico e pronto a giocare.
Detto fatto, la società nerazzurra lo ha impacchettato e spedito in Inghilterra, destinazione Manchester City.
Poteva essere un’opportunità per un giocatore che, in Italia, è ormai noto più per la sua vita mondana che per le sue prestazioni calcistiche e che è ancora legato all’Inter fino al 2009.
E lui cosa fa?

Si presenta al primo allenamento con fare da divo del cinema e sigaretta in bocca, l’ideale per un atleta.
L’immagine ha indispettito l’allenatore del Manchester City, Stuart Pearce che, senza attendere oltre, ha seccamente bocciato Coco, chiudendogli le porte del club e troncando il periodo di prova addirittura prima della settimana concordata.
Complimenti!
Un risultato però l’ha ottenuto l’ex Sig. Arcuri, quello di tornare a far parlare di se, anche se non per le sue doti tecniche.
“Coco The Clown” è il titolo che gli ha riservato la stampa britannica.
Non male no?