Meno male che è in crisi!

Ha subito le imitazioni irriverenti di Cassano, poi epurato. Ha preso atto del “tradimento” milionario di Beckam, messo fuori rosa. Viene ridicolizzato dalla stampa iberica che ne ha fatto persino un fumetto. Subisce fischi ed insulti ad ogni partita, sia dai tifosi avversati che dai propri. E’ stato rinnegato (e ha rinnegato) da Ronaldo, che

di

Ha subito le imitazioni irriverenti di Cassano, poi epurato.
Ha preso atto del “tradimento” milionario di Beckam, messo fuori rosa.
Viene ridicolizzato dalla stampa iberica che ne ha fatto persino un fumetto.
Subisce fischi ed insulti ad ogni partita, sia dai tifosi avversati che dai propri.
E’ stato rinnegato (e ha rinnegato) da Ronaldo, che vuole scappare da Madrid e da lui.
Viene multato per un gestaccio verso il pubblico, dopo essere stato immortalato e sbattuto in prima pagina da tutti i giornali.

Il suo Real gioca male e non diverte, ma alla fine del girone di andata della Liga, Fabio Massimo Capello, è primo in classifica, pur se a pari merito con Barcellona, che deve recuperare un incontro e Siviglia.
Primo. Ancora una volta.
Primo. Contro tutti e tutti.
Sicuramente non è un mostro di simpatia. Altrettanto sicuramente non potrebbe tenere un master sulla comunicazione.
Ma è un vincente.
Lo dicono i numeri. Lo dicono i fatti.
Ovunque è andato ha vinto. Con e senza Moggi.
Non sappiamo come andrà a finire quest’anno. Forse rimarrà con un pugno di mosche in mano.
Forse verrà cacciato da Calderon.
O forse no. Forse alzerà al cielo l’ennesimo trofeo.
Alla faccia di molti.