Video | Coppa di Francia, storico Quevilly: è finale contro il Lione

Chi vuole vivere emozioni fuori dal comune non può esimersi dal seguire la competizione di calcio europea più pazza di tutte: la Coppa di Francia. Ogni anno le eliminazioni eccellenti fanno appassionare e sorridere i francesi che tra il 10 e l'11 aprile si sono gustati le semifinali dell'edizione di quest'anno: martedì tutto secondo copione col Lione che si è sbarazzato con un secco 4-0 del Gazelec Ajaccio, squadra che aveva eliminato addirittura il Montpellier ai quarti, ieri invece il sorprendente Quevilly ha continuato a stupire e dopo aver fatto secco il Marsiglia nel turno precedente, ieri si è sbarazzato del Rennes, sesto in Ligue 1, con un 2-1 che ha fatto impazzire di gioia i tifosi del piccolo club militante in Serie C.

Le Petit-Quevilly, piccolo comune di 22mila anime della Senna Marittina (la regione è l'Alta Normandia, ci troviamo nel profondo nord francese) si trova a poca distanza da Rouen (la città di Trezeguet) e calcisticamente ha sempre vissuto dei fasti degli anni venti quando raggiunse la finale di Coppa; in generale i suoi abitanti hanno sempre seguito con più attenzioni le gesta del Rouen, del Caen e del Le Havre, ma da quest'anno la storia è cambiata. Quattordicesimi in campionato, i gialloneri hanno fatto parlare la Francia intera per le gesta in Coppa: dai trentaduesimi hanno eliminato in serie il Tour D'Auvergne (ai rigori), l'Angers (1-0), l'Orleans (dopo i tempi supplementari) e il Marsiglia (incredibile 3-2). Ieri sera si sono ripetuti contro il ben più quotato Rennes.

Sotto di un gol per opera di Feret, il Quevilly ce l'ha messa tutta per non soccombere contro i bretoni rossoneri, in uno stadio gremito e speranzoso (che per l'occasione era quello del Caen); al 64° Herouat, entrato dalla panchina, ha trovato l'insperato pari battendo Costil, che ha dovuto soccombere nuovamente a tempo scaduto quando Laup ha trovato l'incredibile gol del vantaggio. Dopo dodici anni, quando in finale arrivò il Calais (sempre terza divisione del calcio francese) che però dovette inchinarsi al Nantes, un'altra squadra sconosciuta arriva in fondo alla Coppa di Francia: allo Stade de France il prossimo 28 aprile il Quevilly sfiderà il Lione (dato a 1.14 dai bookmakers, contro il 5 per gli outsiders dell'Alta Normandia), col loro allenatore Regis Brouard, con la loro rosa formata solo da giocatori francesi (a parte il portiere marocchino in prestito dal Guingamp). Per sognare in grande.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: