Pescara - Livorno: malore per Morosini, rianimazione in campo, partita sospesa



Aggiornamento Ore 17.08: Piermario Morosini è morto presso l'ospedale Santo Spirito di Pescara.

Aggiornamento Ore 16.25: Confermato da fonti ospedaliere l'attacco cardiaco, il giocatore è in coma farmacologico, si stanno valutando i danni cerebrali dovuti alla mancanza d'ossigeno per i minuti in cui il suo cuore ha cessato di battere.

Pescara - Livorno è stata sospesa intorno al 30° minuto del primo sul risultato di 0-2 per i toscani a causa di un malore del centrocampista Piermario Morisini, classe 1986, accasciatosi a terra durante il match. Il giocatore, arrivato al Livorno in prestito dell'Udinese durante il mercato di gennaio, ha crollato al suolo senza alcun contatto e tutto lascia pensare ad una crisi cardiaca. La partita è stata immediatamente sospesa e in campo è arrivata un'ambulanza che ha tentato di rianimarlo con l'uso di un defibrillatore.

Il caso ricorda da vicino il malore di Fabrice Muamba, il calciatore del Bolton colpito da un attacco di cuore durante una partita di qualche settimana fa e fortunatamente ripresosi. Secondo le testimonianze Morosini è caduto faccia a terra apparentemente in preda a convulsioni.

Il giocatore è stato condotto all'ospedale Santo Spirito di Pescara, il pubblico ha vivacemente chiesto la sospensione della gara e sugli spalti la concitazione del momento ha provocato un altro malore per uno spettatore. Sconvolti tutti i giocatori che erano in campo, si attendono notizie sulle condizioni di Morosini.

Malore per Piermario Morisini, Pescara - Livorno sospesa
Malore per Piermario Morisini, Pescara - Livorno sospesa
Malore per Piermario Morisini, Pescara - Livorno sospesa
Malore per Piermario Morisini, Pescara - Livorno sospesa
Malore per Piermario Morisini, Pescara - Livorno sospesa

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: