Moggi minacciato

Lo avevamo anticipato. Big Luciano avrebbe dovuto tenere un master sull’educazione allo sport, in un istituto scolastico di Agropoli, nella provincia di Salerno. Ma è notizia di oggi che il previsto incontro con gli studenti è stato annullato. Il motivo? Minacce di proteste anche violente da parte degli studenti stessi. L’idea che Lucianone dispensasse perle

di

Lo avevamo anticipato.
Big Luciano avrebbe dovuto tenere un master sull’educazione allo sport, in un istituto scolastico di Agropoli, nella provincia di Salerno.
Ma è notizia di oggi che il previsto incontro con gli studenti è stato annullato.
Il motivo? Minacce di proteste anche violente da parte degli studenti stessi.
L’idea che Lucianone dispensasse perle di saggezza sui valori dello sport, proprio non è andata giù ai giovani.
Gli studenti di un altro istituto, il Liceo ‘Gatto’, hanno spedito una lettera a Fioroni, Ministro della Pubblica Istruzione, esprimendo i loro dubbi e il loro dissenso all’ipotesi di un Moggi in cattedra.

“Non ritroviamo alcun riscontro educativo in questa iniziativa, – si legge – che tra l’altro prevede, a fine incontro, l’inaugurazione del primo ‘Juventus Club Luciano Moggi’, un evento che non ha nulla a che vedere con l’attività di approfondimento culturale e di formazione”.
Secca la replica dall’istituto interessato: “La lezione – sostiene il preside del ‘Vico’ – è subordinata ad un’esplicita richiesta avanzatami dagli studenti, dopo essersi riuniti in assemblea”.
L’ex D.G. bianconero ha cortesemente declinato l’invito, assicurando però di presenziare all’apertura dello Juventus Club a suo nome.
Insomma, bene o male, l’importante è che se ne parli.