Calcioscommesse: un ex giocatore del Siena accusa Conte

Carrobbio accusa l’attuale allenatore della Juventus di sapere della combine di Novara-Siena


Secondo quanto riportato oggi dalla Gazzetta dello Sport e da Repubblica, l’ex giocatore del Siena Filippo Carrobbio avrebbe accusato il tecnico della Juventus Antonio Conte (sulla panchina dei toscani nella scorsa stagione, quella finita sotto la lente degli inquirenti per lo scandalo Calcioscommesse) di sapere del tentativo di combine del match Novara-Siena. Davanti al procuratore di Cremona Roberto Di Martino, il centrocampista avrebbe raccontato di aver avvisato il proprio allenatore di aver rifiutato una proposta ricevuta da Gegic e Ilievski, i due massimi esponenti dell’organizzazione degli Zingari, che cercavano di organizzare un pareggio con l’over (l’incontro finì poi 2-2).

Anche nel caso in cui le accuse fossero provate, il salentino non rischierebbe nulla a livello penale: nessuno lo accusa infatti di essere coinvolto in giri di denaro e di aver partecipato ad una frode sportiva. A livello di giustizia sportiva però, Conte potrebbe essere accusato, come già accaduto ad alcuni tesserati nella prima tranche dell’indagine conclusasi la scorsa estate, di omessa denuncia, per la quale è prevista la squalifica fino ad un anno. Nei guai potrebbe finire anche Cristian Stellini, ex giocatore del Bari e membro dello staff dell’allenatore sia lo scorso anno a Siena che attualmente alla Juventus, sul quale emergerebbero dalle intercettazioni alcune prove compromettenti.

Conte, che attualmente non è stato ancora convocato dal procuratore federale Stefano Palazzi, ha preferito non commentare queste voci, rimandando tutto alla conferenza stampa di oggi nella quale ribadirà la sua totale estraneità ai fatti. Sembra invece farsi più delicato il ruolo del Siena e del presidente Mezzaroma, sul quale peserebbero numerose accuse di essere coinvolto in maniera diretta o indiretta in alcuni degli incontri incriminati (in particolare quello con il Modena) che se provate potrebbero costare alla società toscana una pesante penalizzazione in classifica o addiruttura la retrocessione. I deferimenti dovrebbero arrivare a fine mese o al massimo ai primi di maggio.

Foto | © TMNews

Ultime notizie su Calcioscommesse

Tutto su Calcioscommesse →