Lo sputo di Lamela: tre turni di squalifica per l’argentino

Il giocatore della Roma è stato sanzionato dal giudice sportivo: lo sputo a Lichtsteiner contempla gli estremi della “condotta violenta”.

di antonio

Tre giornate di squalifica per Erik Lamela, punito dal Giudice Sportivo Gianpaolo Tosel dopo Juventus-Roma. E’ stata utilizzata la prova televisiva per incastrare l’argentino mentre sputava sulla spalla sinistra di Lichsteiner che lo aveva deriso, episodio sfuggito al direttore di gara Bergonzi. “Non sussistendo alcun dubbio circa l’intenzionalità del gesto compiuto dal calciatore romanista, un gesto biasimevole che per consolidato orientamento interpretativo conforme al dettato dell’Ifab, integra gli estremi di quella ‘condotta violenta’ che, se ‘non vista’ dall’arbitro, rende ammissibile la ‘prova televisiva’“, spiega ancora il giudice Gianpaolo Tosel.

Il giudice sportivo ha poi inflitto ventimila euro di ammenda alla Fiorentina per cori razzisti nella gara contro l’Inter “per avere suoi sostenitori, al 42′ del primo tempo ed al 12′ del secondo tempo, indirizzato a due calciatori della squadra avversaria grida costituenti espressione di discriminazione razziale; per avere inoltre, al 30′ del secondo tempo, lanciato verso l’Arbitro, che ne veniva sfiorato, una moneta”. Gli altri squalificati: un turno per Bonera (Milan), Stekelenburg (Roma), Pasqual (Fiorentina), Bertolo (Palermo), Bojan (Roma), Mesto (Genoa), Quagliarella (Juventus), Rossi (Genoa), Von Bergen (Cesena).

Foto | Lamela sputa a Lichsteiner

Foto | Lamela sputa a Lichsteiner
Foto | Lamela sputa a Lichsteiner
Foto | Lamela sputa a Lichsteiner
Foto | Lamela sputa a Lichsteiner

Foto | Lamela sputa a Lichsteiner
Foto | Lamela sputa a Lichsteiner
Foto | Lamela sputa a Lichsteiner
Foto | Lamela sputa a Lichsteiner
Foto | Lamela sputa a Lichsteiner
Foto | Lamela sputa a Lichsteiner
Foto | Lamela sputa a Lichsteiner
Foto | Lamela sputa a Lichsteiner

I Video di Calcioblog