Ibra si sente campione d'Italia

Quel che mi piace di Ibrahmovic, oltre alle doti tecniche, è che dice sempre quel che pensa. Qualità che nel mondo del calcio, ma anche nella vita, spesso non paga, anzi ti causa molte gatte da pelare supplementari.
Lo svedese è sempre stato una persona coerente e quindi le dichiarazioni che ha reso ieri ad Inter Channel, il canale tematico satellitare nerazzurro, non devono irritare i tifosi, già divisi in questi giorni sull'accoglienza da riservare al Coniglio Mannaro tornato a Milano.
" "Per come abbiamo giocato, per quello che abbiamo dato, per le emozioni che abbiamo provato, io mi sento ancora campione d'Italia con la Juventus. Io e i miei vecchi compagni abbiamo vinto due scudetti sul campo. Per questo lo scudetto sul petto lo sento comunque mio". Si può essere d' accordo o meno: è comunque una opinione da rispettare. Credo sia acclarato che i calciatori nulla sapessero di certi movimenti dei Moggi e dei Giraudo condannati dalla giustizia sportiva e in attesa di essere giudicati da quella ordinaria, che presumibilmente ci andrà giù ancora più duramente.
I tifosi nerazzurri continuino a godersi le sue prodezze finchè rimarrà a Milano: con lui già l'anno prossimo di scudetti ne avranno uno in più da festeggiare.

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: