Libertadores 2012: Neymar colpito in volto da un pietra durante Bolivar - Santos

Se un avversario non riesci a fermarlo con le buone maniere, allora tanto vale ricorrere a metodi meno ortodossi, questo deve aver pensato un tifoso del Bolivar, durante l'ultima partita di Coppa Libertadores tra la sua squadra e i brasiliani del Santos, quando ha scagliato una pietra contro Neymar colpendolo al volto. Ironia a parte è molto grave quello che è accaduto a La Paz dove allo stadio Hernando Siles si giocava l'andata degli ottavi di finale tra i boliviani e i brasiliani: era il 32' del secondo tempo quando Neymar si è avvicinato alla bandierina per battere un calcio d'angolo, l'attaccante all'improvviso è stato raggiunto da un oggetto che lo ha colpito in pieno viso e si è accasciato dolorante a terra.

Immediatamente i poliziotti a bordo campo si sono schierati intorno al giocatore per evitare che altri oggetti lo raggiungessero, nel frattempo in campo sono entrati i sanitari che gli hanno prestato i primi soccorsi. Fortunatamente lo sciocco e censurabile gesto di quel tifoso non ha avuto nessuna conseguenza, Neymar poco dopo si è rialzato e ha potuto concludere la partita. L'erede di Pelé non ha potuto però evitare la sconfitta al suo Santos che al termine dei novanta minuti è uscito dal campo di La Paz sconfitto per 2-1, complice anche l'altitudine della capitale boliviana, elemento sempre determinante in Sud America.

Per quanto riguarda la qualificazione il discorso è rimandato al prossimo 10 maggio quando si giocherà la gara di ritorno in Brasile, il Santos dovrà rimontare davanti ai suoi tifosi per poter accedere ai quarti di finale. Ma non è detto che l'episodio che ha visto coinvolto Neymar non possa avere strascichi da un punto di vista disciplinare: il Bolivar a causa del suo tifoso potrebbe infatti perdere la partita a tavolino, a quel punto per i bianchi di San Paolo la partita che si giocherà fra due settimana sarebbe poco più di una formalità.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: