Abete: “Terza stella alla Juve? Del problema ne discuteremo”

Giancarlo Abete, presidente della Federcalcio, non chiude tutte le porte alla Juventus qualora dovesse chiedere di stampare la terza stella sulle magliette in caso di scudetto.

di antonio


Giancarlo Abete, presidente della Federcalcio, mostra segnali di apertura sulla “terza stella” della Juventus, in caso di scudetto ai bianconeri. La maggioranza dei tifosi chiede che venga stampata sulle magliette la terza stella che rappresenterebbe i trenta titoli, (28 secondo la giustizia sportiva), qualora la Juve dovesse riuscire a vincere questo campionato. Abete risponde con cautela alla domanda specifica, tuttavia ammette che la questione sarà discussa nei tempi e nei modi giusti, a fine campionato, se verrà sollevata formalmente dalla società bianconera:

“Non vorrei dire nulla di diverso da quanto dicono tutte le televisioni e i giornali, ovvero che siamo a campionato in corso, a quattro giornate dalla fine e con la lotta scudetto ancora aperta. La Federazione comunque sarà sempre attenta sul sistema delle regole, ma questo è un dovere e un modo di essere da parte della Federazione. Adesso attendiamo che questo campionato si concluda in maniera positiva e serena, senza i traumi che ci sono stati purtroppo in Serie B per la morte di Morosini e in Serie A per i fatti di Genova, e poi vedremo le risultanze del campionato. Penso che sia poco opportuno da parte della Federazione lavorare sui ‘se’ o sui ‘ma’ collegati a quello che accadrà. Se lo discuteremo della “terza stella”? Se il problema si porrà sì, al momento viene posto in termini di evenienza, ma non c’è nulla di concreto”.

Foto | © TMNews