Maldini: dietrofront!




Dopo l’annuncio di qualche mese fa, e quello più fresco del suo amico Immortale Billy Costacurta di ieri, si parla ancora di ritiro in casa Milan.

A parlare è ancora una volta il capitano di mille battaglie che, questa volta, sembra fare retromarcia e dichiara:

“Sono molto contento di come vanno le cose: la gestione del grave infortunio al ginocchio è stata ottima, non salto un allenamento, sono stato quasi sempre disponibile. Era quello che volevo”.


E ancora:

“Quindi adesso la scelta è più facile: le mie condizioni fisiche erano il nodo principale.

In realtà non ci penso, l’anno scorso ero preoccupato, adesso no e questa è una cosa molto positiva.

Il finale non è più scontato, anche se il contratto scade a giugno: ma la firma non è mai stata un problema.

La situazione è questa: dentro di me, io tifo per continuare. Mi sono accorto che mi piace ancora tanto giocare, allenarmi, soffrire.

I test atletici sono ottimi, il ginocchio non si è mai gonfiato, mi tolgo ancora grandi soddisfazioni, mia moglie mi spinge a continuare.

E io mi sto convincendo”.


Qualcuno vede la società rossonera come il cimitero degli elefanti.

Però, un Milan senza Maldini, non è il Milan.

Forse c’è ancora tempo per ritirare la gloriosa maglia numero 3.

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: