Reja: “Troppi infortunati quest’anno, peccato” – Stramaccioni: “Ripartiremo”

Le parole di Reja e Stramaccioni al termine di Lazio-Inter 3-1, ultima gara di campionato.

di antonio


La Lazio, come l’anno scorso, sfiora soltanto la qualificazione in Champions League. Tra i molti infortunati e i punti persi in partite alla portata i biancocelesti terminano la stagione con qualche rimpianto, anche se un quarto posto non è proprio da buttare via. Contro l’Inter i biancocelesti giocano con carattere e voglia di vincere, ribaltando nella ripresa il risultato grazie alle reti di Kozak, Candreva e Mauri. Un bel saluto all’Olimpico esaurito. Reja, a fine partita dai microfoni di Sky, non scioglie le riserve sul futuro e guarda con un pizzico di rammarico alle occasioni gettate al vento in questa stagione:

“Se avessi avuto una squadra senza dieci infortunati ogni domenica sicuramente saremmo stati prima dell’Udinese. Guidolin mi ha fregato ancora quest’anno il prossimo anno passerò io davanti almeno questo me lo auguro. Ha meritato l’Udinese, ma avremmo meritato anche noi perché l’Europa League è stata maledetta e ho avuto parecchi infortuni. Con Lecce, Novara e Siena in casa abbiamo fatto solo due punti, bastava fare quattro punti in più ed era sufficiente per agguantare l’Udinese e passarla forse. Ieri Klose si è preso una distorsione alla caviglia e oggi non ha potuto giocare. Il mio futuro? Come ogni anno, terminato il campionato, è mia abitudine trovarmi con il Presidente, parlarne e da lì si fanno le strategie. Se combaciano si continua, se non combaciano ci si saluta. Ci si abbraccia e ognuno per la sua strada”.

Di seguito le parole di uno Stramaccioni abbastanza deluso a fine match:

“È certamente un peccato non aver vinto oggi, credo sia normale pensarlo perchè l’Inter aveva fatto un ottimo primo tempo, non aveva concesso nulla alla Lazio. Saremmo potuti andare a riposo con un vantaggio maggiore e, ancora una volta siamo a rammaricarci per due gol che, in pochi minuti, hanno cambiato la partita. Detto questo, voglio anche fare i complimenti alla Lazio perché il nostro primo tempo è stato molto positivo, ma non ci ha permesso di concretizzare quanto hanno fatto i nostri avversari con un buon secondo tempo. Il preliminare? Bisognerà preparare un inizio anticipato, ma ciò non toglie che l’Inter abbia raggiunto l’Europa in una stagione difficile, c’è tanta voglia di ripartire e tornare a costruire qualcosa di importante”.

I Video di Calcioblog