Grana Cavani per il Napoli: "Voglio l'Olimpiade, non accetterò veti"


Oltre alla tensione per l'imminente finale di Coppa Italia, con la conquista della quale i partenopei potrebbero riscattare una stagione che nonostante i buoni risultati in Champions League può considerarsi al di sotto della aspettative, e alle fibrillazioni della piazza per la possibile cessione di Lavezzi all'Inter o al Paris Saint Germain, sul Napoli sembra incombere lo spettro di un "caso Cavani". In un'intervista rilasciata in patria alla trasmissione A Fondo, l'attaccante sudamericano ha infatti affermato in maniera piuttosto ferma che non accetterebbe una risposta negativa della società di fronte all'eventuale convocazione del commissario tecnico della Celeste, Oscar Tabarez per le Olimpiadi in programma dal 26 luglio all'8 agosto prossimi a Londra.

Questa presa di posizione potrebbe creare non pochi problemi con il patron Aurelio De Laurentiis, spesso polemico in passato sull'eccessivo utilizzo dei suoi giocatori da parte delle rispettive nazionali, anche perchè il giocatore finirebbe per saltare buona parte del ritiro pre-campionato e forse anche la Supercoppa Italia. Queste le parole dell'uruguayano, che ha aggiunto anche di non aver ancora deciso nulla sul suo futuro, nonostante appaia improbabile un suo addio ai campani:

"Sinceramente del mio futuro non ho parlato, con la dirigenza ho parlato della questione dei Giochi Olimpici e ho spiegato chiaramente che il mio maggior interesse è di far parte del gruppo della Celeste. Ho già cercato di semplificare il percorso e andrò fino in fondo. Sono disposto a lottare per poter andare ai Giochi, sempre e qualora Tabarez mi voglia nel gruppo. Se non mi concedessero il via libera? Prima viaggio in Italia e faccio un casino che nemmeno si immaginano. Poi viaggio a Londra lo stesso."

Foto | © TMNews

  • shares
  • Mail