Marcello Lippi, esordio con vittoria in Cina: il Guangzhou batte il Qingdao

Tre giorni di allenamento e subito tre punti: comincia in maniera frenetica l'avventura di Marcello Lippi sulla panchina del Guangzhou Evergrande, un 1-0 risicato ma meritato contro il fanalino di coda della graduatoria, il Qingdao Jonoon; ora la squadra di Canton abbozza la fuga dato che dopo 11 turni di campionato ha totalizzato 25 punti, 4 in più dei più immediati inseguitori e cioè i cugini del Guangzhou R&F neopromossi in Prima Divisione e rivelazione del torneo fino a questo momento. Una partita a senso unico quella dei ragazzi di Lippi che hanno attaccato a spron battuto per tutta la gara, resa ostica dal caldo tropicale e dalla giornata decisamente no della stella pluripagata della squadra, l'argentino Dario Conca.

Il gol della vittoria al 23esimo della ripresa grazie a Gao Lin, 26enne attaccante pilastro della nazionale cinese, abile a deviare di testa una punizione proveniente dalla destra; da sottolineare come Lippi abbia tentato fin da subito di dare un'impronta alla sua squadra, schierandola con un'iniziale 4-3-3 per poi passare al 4-3-1-2, il modulo col quale ha scardinato l'ostinata difesa del Qingdao. Ora di nuovo allenamenti nel caldo Canton, quindi venerdì trasferta per la 12esima giornata di campionato e mercoledì 30 maggio appuntamento al Tianhe Stadium dove la Tigri della Cina Meridionale ospiteranno l'FC Tokyo per gli ottavi di finale di Champions Asiatica (gara secca). A fine partita il tecnico viareggino si è concesso un giro di campo per salutare i tifosi, entusiasti prima del match:

"Non è mia abitudine andare a salutare il pubblico, è una cosa che spetta soltanto ai giocatori, sono loro che sudano, ma questa volta l’ho fatto per ringraziarli per la bellissima accoglienza che ho ricevuto. La squadra mi è sembrata un po' stanca, però ha cominciato a fare i primi movimenti che avevo chiesto, e nei prossimi giorni riuscirò ad avere risposte ancora migliori. Comunque questa, essendo quella debutto, era la gara più difficile".

  • shares
  • Mail