Montpellier Campione di Francia, PSG solo secondo

.Una squadra gestita da sceicchi spendaccioni che elargiscono milioni di euro in giro per l'Europa per ingaggiare giocatori desiderosi di "incassare" contro una piccola società che ha speso pochi spiccioli sul mercato dell'estate 2011 (trasferimento più caro per il cartellino 2.5 milioni di euro). Nessuno avrebbe scommesso sulle chance del Montpellier contro il PSG eppure, anche grazie alla gestione del club che ha esonerato il tecnico Kombouaré quando era in testa al campionato, nell'ultima giornata è arrivata una vittoria storica.

Per il Montpellier si tratta del primo titolo in assoluto in Ligue One che arricchisce un palmares che poteva contare fino ad ora soltanto 2 Coppe di Francia (una di queste nel 1929, l'altra 1999) e una modesta Intertoto nel 1999. Il capolavoro di René Girard, che si è tolto la soddisfazione di scavalcare e tenere un vantaggio sulla squadra guidata da un vincente come Carlo Ancelotti, si è compiuto nell'ultimo turno grazie alla vittoria contro l'Auxerre già retrocesso.

Una vittoria in rimonta: dopo la rete della vecchia conoscenza del calcio italiano Olivier Kapo è stato il nigeriano John Utaka con la sua doppietta a rendere reale il sogno del Montpellier (qui i video dei gol). Intanto il Paris Saint-Germain era riuscito a portare a casa i tre punti sul campo del Lorient con le reti di Thiago Motta e Javier Pastore nella ripresa dopo l'iniziale vantaggio dei padroni di casa con Monnet-Paquet, ma per vincere il titolo avrebbe avuto bisogno di una sconfitta esterna dei loro avversari "poveri" che non è arrivata. Probabilmente il PSG si rinforzerà ancora (si parla dell'arrivo del Pocho Lavezzi da Napoli con sempre maggiore insistenza) e il campionato francese diventerà una formalità, ma intanto possiamo goderci la favola del piccolo Montpellier.

  • shares
  • Mail