Ufficiale il rinnovo di Conte con la Juventus fino al 2015


E' arrivata l'ufficialità del rinnovo del contratto del tecnico Campione d'Italia Antonio Conte con la Juventus fino al 30 giugno 2015. Lo ha annunciato il club bianconero con una nota apparsa poche ore fa sul proprio sito. Il nuovo accordo prolunga quello precedente in scadenza al termine della prossima stagione. La società di Corso Galileo Ferraris non ha finora reso noti i dettagli relativi all'ingaggio, ma secondo indiscrezioni Conte dovrebbe guadagnare una cifra vicina ai tre milioni di euro netti a stagione, diventando così l'allenatore più pagato della serie A davanti a Walter Mazzarri e a Massimiliano Allegri.

Il rinnovo, già deciso alcune settimane fa, arriva al termine di una stagione straordinaria, macchiata soltanto dalla sconfitta subita domenica scorsa nella finale di Coppa Italia contro il Napoli. Dopo la riconquista dello scudetto, che mancava a Torino dalla stagione 2002/2003 (anche se la società e i tifosi bianconeri rivendicano come noto quelli 2004/2005 e 2005/2006, vinti sul campo e poi revocati in seguito alle sentenze di Calciopoli), il prossimo obiettivo di Conte è quello di provare a costruire una squadra competitiva per la Champions League, trofeo storicamente ostico per i bianconeri. Questo il suo commento:

"E' un giorno sicuramente bello perché dà continuità a un mio sogno. Dopo un anno di lavoro, c’è stato un riconoscimento: non so se giusto o meno, però visto che è stato fatto ringrazio il presidente e la società. E’ un grande attestato di stima che mi riempie di orgoglio e mi spinge sicuramente a cercare di far meglio. A maggio scorso, l’intenzione della società era costruire anno dopo anno un qualcosa che ci portasse la Juve ai vertici. Siamo riusciti a essere subito vincenti in campionato: adesso ci sarà una nuova sfida in Europa, in cui dovremo cercare di consolidare quello che di buono abbiamo fatto, chiaramente confermandoci anche in Italia. Abbiamo una squadra giovane che in tantissimi elementi sarà confermata. E’ stato fatto un lavoro importante, intenso, sotto tutti i punti di vista: adesso chiaramente spetterà al direttore Marotta, alla società, cercare di ampliare questa base e renderla ancora più forte".

Foto | © TMNews

  • shares
  • Mail