Ibrahimovic: "Resto al Milan, ma non ci sono i soldi per un grande calciomercato"


Ibrahimovic è cambiato? Prima di ogni scelta lavorativa, lo svedese ha sempre chiesto rassicurazione sul progetto tecnico. Per poter contare su di lui i club hanno sempre dovuto fargli contratti da Top player, ma anche promettergli che ci sarebbero stati altri giocatori Top a fargli compagnia. I rossoneri quest'anno avevano indubbiamente la rosa migliore della Serie A, ma poi non sono riusciti a vincere a causa dei moltissimi infortuni ed anche e soprattutto per la sorpresa Juventus. Senza la squadra di Conte molto probabilmente il Milan avrebbe vinto ancora nonostante i tanti problemi, ma nonostante questo per uno come Ibra chiudere la stagione senza un titolo nazionale non è facile da accettare.

Rispetto al passato però c'è una novità. Dal ritiro della Svezia il capocannoniere dell'ultima Serie A, ha dichiarato di voler restare al Milan anche se la società non gli ha potuto garantire investimenti adeguati per tornare a vincere subito. Le ipotesi a questo punto sono due; o lo svedese non ha le richieste che vorrebbe avere, oppure non vuole rischiare di sbagliare i tempi di un trasferimento come avvenne all'Inter ed al Barcellona che una volta partito lui hanno vinto la Champions League la stagione successiva. Difficile dare una risposta in questo momento, ma "conoscendo" lo svedese ed il suo procuratore, non è comunque detta l'ultima parola.

"Sto bene al Milan e rispetterò il mio contratto. Le voci di mercato servono a voi giornalisti perché senza quelle non avreste nulla da scrivere. Tutto può succedere, ma al momento non è successo niente. Il problema è economico. Non ci sono i soldi per fare quei 4-5 acquisti che servirebbero. Ne abbiamo fatti due, forse ne arriverà un terzo. Ma non sono preoccupato perché più giochi insieme e più migliori. Poi non sempre vince la squadra più forte e il Chelsea l'ha dimostrato".

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: