Berlusconi irritato dalle ultime dichiarazioni di Ibrahimovic: lo svedese in vendita?


Secondo quanto riportato oggi dal Corriere dello Sport, le recenti esternazioni di Zlatan Ibrahimovic avrebbero incrinato definitivamente i rapporti tra lo svedese e il Milan. Molto irritato in particolare Silvio Berlusconi, che non avrebbe digerito le allusioni del bomber a presunti problemi economici che impedirebbero alla società di rinforzare la rosa in vista della prossima stagione. A favore della cessione si erano a quanto pare già espressi l'allenatore Massimiliano Allegri e l'amministratore delegato Adriano Galliani, che in una cena a tre con Berlusconi tenutasi la scorsa settimana avevano consigliato al presidente di cedere il giocatore nel prossimo mercato estivo.

La destinazione più probabile sarebbero manco a dirlo gli inglesi del Manchester City, ma si torna a parlare anche di un possibile passaggio al Real Madrid, dove l'attaccante ritroverebbe il suo ex allenatore dei tempi dell'Inter José Mourinho. Solo ieri invece, in un'intervista rilasciata a Sky Sport 24, l'agente di Ibra Mino Raiola aveva smentito il possibile addio del capocannoniere del campionato ai rossoneri, lasciando trasparire però un certo imbarazzo per le parole del proprio assistito:

"Ci sono quattro o cinque società che lo tengono d'occhio, però il Milan è stato chiaro con noi, Ibra non è in vendita. Su questo siamo tranquilli e sereni. Il calciatore non ha mai voluto dire che il Milan non ha soldi, si è espresso male. Ibra mi ha chiesto di precisare questa cosa. Lui voleva parlare della crisi nel calcio mondale e non del Milan. Lui sa che non arriveranno cinque grandi nomi, ma non entra nel merito delle vicende societarie. E' una dichiarazione uscita male. Galliani è calmo, sa che queste cose escono trasformate ma ha capito cosa Ibra voleva dire."

Foto | © TMNews

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: