Europei 2012, Girone A: la scheda della Grecia


La prima avversaria dei padroni di casa della Polonia nel Girone A è la Grecia, squadra sulla carta non irresistibile ma da prendere con le molle, essendo questa nazionale già stata capace in passato (vedi il trionfo ad Euro 2004 in Portogallo) di imprese clamorose. Ora sulla panchina non c'è più il tedesco Otto Rehagel, tornato ad allenare in patria dopo essere diventato l'eroe del popolo ellenico, ma il lusitano Fernando Santos, da tempo trasferitosi nel paese balcanico dove ha già guidato, con una parentesi in patria al Benfica, Aek Atene, Panathinaikos e Paok Salonicco.

I greci possono contare sull'esperienza del capitano Giorgios Karagounis, trentacinque anni con un passato anche nel nostro campionato dove ha indossato la maglia dell'Inter. Altri veterani sono l'estremo difensore Chalkias (il titolare dovrebbe essere però il palermitano Tzorvas), il centrocampista Katsouranis e gli attaccanti Lyberopoulos e Gekas, quest'ultimo il bomber più prolifico della stagione con la maglia del Samsunspor. Più giovane invece la linea difensiva, formata da Papadopoulos, Papastathopoulos e Torosidis, apparsa come il punto di forza della squadra nel girone eliminatorio.

Le qualificazioni

La Grecia era inserita nel Girone F con Croazia, Georgia, Israele, Lettonia e Malta, chiuso al primo posto da imbattuta con ventiquattro punti, frutto di sette vittorie e tre pareggi. Dopo un deludente pari all'esordio in casa contro la Georgia e un altro punto sull'ostico terreno della Croazia, la squadra ha iniziato ad ingranare, conquistando cinque successi consecutivi, contro la Lettonia e due volte contro Israele e Malta. Negli ultimi tre incontri pareggio con in Lettonia, vittoria con la Georgia, ma soprattutto i decisivi tre punti con la Croazia, che hanno consentito agli uomini di Santos di assicurarsi la vittoria del raggruppamento davanti agli stessi croati, evitando così i playoff.

I prossimi avversari

In questo Girone A gli ellenici sembrano essere la squadra con meno possibilità di qualificazione ai quarti di finale. Decisivi in questo senso saranno l'incontro di esordio con la Polonia, nel quale gli ellenici dovranno provare a strappare almeno un pareggio e il match finale contro la Russia. In mezzo la sfida con i cechi, l'altro team che sembra destinata a lasciare in anticipo la manifestazione.

Venerdì 8 giugno: Polonia - Grecia, 18.00, Varsavia
Martedì 12 giugno: Grecia - Repubblica Ceca, 18.00, Breslavia
Sabato 16 giugno: Grecia - Russia, 20.45, Varsavia

La rosa dei 23

Portieri:
Kostas Chalkias (Paok Salonicco), Michalis Sifakis (Aris Salonicco), Alexandros Tzorvas (Palermo).

Difensori:
Vassilis Torossidis (Olympiacos Pireo), Kyriakos Papadopoulos (Schalke 04), Sokratis Papastathopoulos (SV Werder Brema), Avraam Papadopoulos (Olympiacos Pireo), José Holebas (Olympiacos Pireo), Giorgos Tzavellas (Monaco), Stelios Malezas (Paok Salonicco).

Centrocampisti:
Kostas Katsouranis (Panathinaikos), Giorgos Karagounis (Panathinaikos), Giannis Maniatis (Olympiacos Pireo), Giorgos Fotakis (Paok Salonicco), Grigoris Makos (Aek Atene), Giannis Fetfatzidis (Olympiacos Pireo), Sotiris Ninis (Panathinaikos), Kostas Fortounis (Kaiserslautern).

Attaccanti:
Dimitris Salpingidis (Paok Salonicco), Giorgos Samaras (Celtic Glasgow), Fanis Gekas (Samsunspor), Nikos Liberopoulos (Aek Atene), Kostas Mitroglou (Atromitos).

Allenatore:
Fernando Santos

Foto | © TMNews

  • shares
  • Mail