Quando il giornalismo diventa soggettivo...


Io non abito a Torino, non passo i pomeriggi a Vinovo, non sono iscritto all'Albo dei Giornalisti e oggi pomeriggio non ero presente durante la conferenza stampa di Didier Deschamps: per scrivere su questo blog ovviamente devo documentarmi a destra e manca, cercando di fare articoli originali e incastonando in essi qualche opinione personale, non perdendo mai però di vista la notizia che è il fulcro di ogni sito, che sia quello di un quotidiano o che sia un comune blog che parla di calcio.
Come ci ha fatto però notare un nostro caro lettore, Alessandro, spesso fare giornalismo si traduce nell'interpretazione totalmente soggettiva di parole più o meno inequivocabili e così, se oggi avessi voluto riportarvi le parole del tecnico della Juve circa l'arrivo di Saviola in bianconero, avrei dovuto schierarmi o dalla parte della Gazzetta o da quella di Sportal.

In entrambi i siti, infatti, questa sera la notizia è in prima pagina, ed è pure in alto: il giornale "rosa" titola "DESCHAMPS: SI' A SAVIOLA", Sportal invece "DESCHAMPS BOCCIA SAVIOLA". A chi credere? Deschamps lo vuole o no il folletto argentino? Armato di curiosità sono andato anche su altri siti e pare che le testuali parole dell'allenatore di Beyonne siano state: "Ho allenato Saviola al Monaco, lo conosco e non discuto il suo valore. Ho invece molti dubbi in merito ad una sua eventuale convivenza con Del Piero: non credo sia possibile farli giocare insieme".
Voi da che parte state? Chi ha azzeccato il titolone?

  • shares
  • Mail
29 commenti Aggiorna
Ordina: