Oggi al via l'Europeo: si inizia con Polonia - Grecia alle 18:00 - Le probabili formazioni

Foto di Robert Lewandowski

Finalmente oggi pomeriggio inzierà l'Europeo 2012 di Polonia ed Ucraina. Questa è la terza competizione continentale dedicata alle nazionali che viene ospitata da due paesi contemporaneamente. La prima volta successe nel 2000 in Olanda e Belgio quando gli azzurri, allora allenati da Dino Zoff, persero la finale contro la Francia Campione del Mondo in carica con un golden goal di pregevolissima fattura di David Trezeguet. Fortunatamente questa astrusa regola che rendeva più spettacolari le partite, ma al tempo stesso snaturava il gioco del calcio, da qualche anno non è più in uso. La seconda occasione in cui c'è stata la doppia sede è ancora più recente con i campionati di Austria e Svizzera del 2008, vinti in finale dalla Spagna contro la Germania.

Come da tradizione, a giocare la prima partita della competizione sarà una delle due squadre ospitanti, in questo caso la Polonia. I padroni di casa affronteranno la Grecia alle ore 18:00, mentre la sera alle 20:45 sarà la volta di Russia e Rep. Ceca, le altre due squadre inserite nel Girone A. Si tratta senz'altro del gruppo meno interessante tra i quattro che sono stati sorteggiati, ma al tempo stesso certamente molto equilibrato. L'Europeo casalingo coincide anche con uno dei momenti migliori per il calcio polacco degli ultimi 20 anni. Il tecnico Franciszek Smuda ieri sembrava positivo per questo esordio:

"Dormirò bene stanotte? Sì, di sicuro. Di solito ho problemi a dormire prima delle partite importanti ma questa squadra mi ha fatto capire che posso fidarmi, lo ha fatto nel giro di due anni e mezzo. Spero solo che insieme otterremo cosa vogliamo. Queste prime partite spesso portano dei pareggi. Con un pari saremmo ancora in corsa”.

In panchina per la Grecia non c'è più la leggenda Otto Rehhagel che vinse l'Europeo con gli ellenici nel 2004. Al suo posto c'è il lusitano Fernando Santos che nella sua carriera di allenatore si è alternato tra il proprio paese di origine ed il campionato greco, ottenendo per ben quattro volte il riconoscimento di miglior tecnico della Souper Ligka Ellada. L'obiettivo del portoghese è quello di proporre un gioco offensivo, senza dimenticare le buone tradizioni difensive di questa squadra:

"Credo che la difesa sia stata importante nei recenti successi, ma l’attacco è altrettanto importante e non saremmo arrivati fin qui solo con la difesa”.

Le probabili formazioni:

POLONIA (4-4-1-1): Szczesny; Piszczek, Perquis, Wasilewski, Boenisch; Blaszczykowski, Polanski, Murawski, Rybus; Obraniak; Lewandowski.
A disp: Sondomierski, Tyton, Wojtkowiak, Matuszczyk, Wolski, Wawrzyniak, Kaminski, Grosicki, Dudka, Mierzejewski, Sobiech, Brozek.
Allenatore: Smuda.

GRECIA (4-3-3): Chalkias; Torosidis, Papastathopoulos, A. Papadopoulos, Holebas; Maniatis, Katsouranis, Karagounis; Salpingidis, Gekas, Samaras.
A disp: Tzorvas, Sifakis, Tzavellas, K. Papadopoulos, Malezas, Makos, Fortounis, Fetfatzidis, Fotakis, Ninis, Liberopoulos, Mitroglu. Allenatore: Santos

  • shares
  • Mail