Calciomercato Inter: arriva Silvestre, si complica la trattativa per Destro


Prime mosse di mercato anche da parte dell'Inter. Il presidente del Palermo Maurizio Zamparini ha annunciato poche ore fa il raggiungimento dell'accordo per il passaggio ai nerazzurri del difensore argentino con passaporto italiano Matias Silvestre: "Ieri ho incontrato il presidente Moratti e per Silvestre posso dire che siamo sulla stessa linea per trovare l'accordo. Direi che le possibilità di chiudere sono del 99%. Ci rivedremo, è più semplice chiudere in due minuti tra presidenti che tra direttori sportivi. Lo cederemo per 8-10 milioni di euro". Nella cifra è compreso l'inserimento come contropartita della seconda metà del cartellino del portiere Emiliano Viviano, alla quale i milanesi avrebbero deciso di rinunciare definitivamente, puntando sul più affidabile Samir Handanovic.

Per l'estremo difensore dell'Udinese la trattativa sembra essere a buon punto, ma resta da risolvere il nodo Julio Cesar. Il brasiliano ha fatto sapere di non essere disponibile a fare la riserva e la dirigenza nerazzurra starebbe dunque tentando di piazzarlo all'estero, incontrando però l'ostacolo del suo oneroso contratto da quattro milioni e mezzo di euro a stagione. Sembra farsi più complicata anche la trattativa per il bomber dell'Under-21 Mattia Destro. In tarda mattinata il Genoa ed il Siena hanno trovato l'accordo per risolvere la comproprietà dell'attaccante, ma il general manager del Grifone Pietro Lo Monaco ha confermato l'esistenza di un'asta tra con Juventus e Roma, non escludendo nemmeno che alla fine il giocatore possa restare:

"La situazione tecnica è chiarissima: c'è un diritto di riscatto della compartecipazione del 50% delle prestazioni sportive di Destro da parte del Siena, che va esercitato. E c'è accordo fra le parti, che speriamo di formalizzare entro oggi, di riscatto del tutto da parte del Genoa attraverso una operazione abbastanza articolata. Noi vogliamo riscattarlo del tutto. L'intesa di massima c'è. Una volta diventato nostro ci metteremo alla finestra, pur restando che ci sono delle offerte di un certo tipo, ma che al momento non sono congrue per il valore del giocatore. Con la Roma stiamo discutendo al pari dell'Inter e della Juve. Non nascondo niente, mi sembra sia di dominio pubblico che è appetito da tutte e tre le società. Lui rifiuta l'estero, preferisce l'Italia, una scelta che possiamo anche condividere. Destro che è un giovanissimo ha potenzialità importanti. Ha giocato in Serie A, ha giocato a Siena l'anno scorso. Ha fatto benissimo e ha dimostrato di avere potenzialità importanti e il mercato ha fissato una quotazione che, secondo me, può essere anche suscettibile di miglioramenti. Non escludo che Destro possa rimanere anche a Genova. Con un'annata importante il giocatore si valorizzarebbe ancora di più".

Foto | © TMNews

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: