Il Barcellona crolla e perde la “testa”

Era sfida al vertice quella di ieri sera tra Barcellona e Siviglia. Le due squadre infatti si contendevano nello scontro diretto il primo posto nella Liga. Il Barcellona era a Siviglia, ovviamente, per vincere, e nei primi minuti l’impressione sul campo era quella. All’11’ Zambrotta si invola e mette un cross pennellato sulla testa di

Era sfida al vertice quella di ieri sera tra Barcellona e Siviglia. Le due squadre infatti si contendevano nello scontro diretto il primo posto nella Liga.
Il Barcellona era a Siviglia, ovviamente, per vincere, e nei primi minuti l’impressione sul campo era quella.
All’11’ Zambrotta si invola e mette un cross pennellato sulla testa di Ronaldinho che insacca. E’ 1-0 per i blaugrana
Il Siviglia reagisce, ma proprio su un affondo dei padroni di casa, il Barcellona attacca in contropiede, e Ronaldinho si invola fino ad essere steso in area. E’ rigore ed espulsione di Aito Rocio. E’ il momento della svolta per la partita. Il Barcellona potrebbe chiudere i conti, ma Ronaldinho si fa parare il rigore da Palop.

Il Siviglia ci crede e cresce di intensità. Agguanta il pari al 39′ e nella ripresa, nonostante l’inferiorità numerica, con una punizione di Dani Alves deviata da Xavi sigla il 2-1.
La partita diventa più nervosa nel finale, e vengono espulsi Giuly e Zambrotta (per doppia ammonizione).

Finisce 2-1 e il Siviglia conquista la vetta. Il Barcellona perde la testa della classifica e a quanto dimostrato dalle ultime partite anche la concentrazione.
Il Real non approfitta dello scontro tra le due squadre che lo precedono e pareggia in casa con il Getafe.
Ora la classifica vede il Siviglia al comando con 50 punti, il Barcellona a 49 seguiti da Valencia a 46 e Real Madrid a 44.

I Video di Calcioblog