Le 10 regole di Antonio Conte secondo G.B. Olivero della Gazzetta dello Sport

Questa mattina la Gazzetta dello Sport ha dedicato un'intera pagina ad Antonio Conte, parlando delle '10 regole' che l'allenatore salentino ha imposto ai suoi giocatori per continuare a vincere. L'autore dell'approfondimento è G.B. Olivero, noto giornalista del quotidiano rosa e tifoso della Juventus, che ben conosce l'ambiente bianconero essendo l'inviato principale della Gazzetta al seguito della squadra campione d'Italia. Continuare a vincere dopo due anni di successi non è mai facile, in modo particolare per una società che è ripartita da zero ed ha solo tre giocatori, Buffon, Pirlo e Tevez, realmente abituati a lottare per vincere da tanti anni.

La prima preoccupazione di Antonio Conte è quella di avere un gruppo unito, in modo che tutti i suoi giocatori diano il meglio, anche quelli abituati a giocare poco. Per questo motivo la prima regola è 'La squadra viene prima del singolo', un principio che Conte porta avanti fin dal primo giorno di ritiro dell'estate 2011. La seconda regola è 'La fame di vittoria va coltivata ogni giorno', un concetto che può sembrare anche banale, ma che è la vera forza del suo gruppo; la sua Juventus ha sempre lavorato per vincere, anche quando lo hanno messo a capo di un gruppo reduce da due settimi posti e tanti cambiamenti.

Naturalmente adesso l'allenatore bianconero non è disposto a fare passi indietro, ma per riuscire nell'intento bisogna essere disciplinati e fidarsi ciecamente delle sue scelte e dei suoi metodi. La terza regola è infatti 'Fidatevi dell'allenatore e seguitelo sempre'; nello spogliatoio della Juve non c'è spazio per le discussioni, Conte è un accentratore e vuole essere l'unico a prendersi le responsabilità, un po' come è abituato a fare da sempre un certo José Mourinho che ha fatto scuola a suon di successi.

L'altro aspetto importante è la cultura del lavoro; nella sua Juve non esistono gerarchie e tutti possono guadagnarsi uno spazio, anche i cosiddetti 'gregari', senza considerare carta d'identità e palmares, l'importante è impegnarsi in allenamento e per questo la quarta regola è 'L'allenamento è la prima pietra dei successi'. Al quinto posto nella classifica di Conte c'è uno 'stile di vita sano', con tanto di dieta da seguire fedelmente e soprattutto orari da rispettare quando il giorno successivo ci sono allenamenti o partite.

Insomma, Conte vuole una Juve professionale e disposta a tutto, un po' come faceva lui quando di questa stessa squadra era il capitano ed uno dei giocatori simbolo. Solo il campo ora potrà dire se la sua Juventus continuerà ad imporsi contro avversarie che si sono rinforzate tanto proprio per interrompere una striscia di successi bianconeri, alla quale i tifosi italiani si erano disabituati dopo Calciopoli.

Queste le 10 regole di Conte:

    1 — La squadra viene prima del singolo.

    2 — La fame di vittoria va coltivata ogni giorno.

    3 — Fidatevi dell'allenatore e seguitelo sempre.

    4 — L'allenamento è la prima pietra dei successi.

    5 — Fate una vita sana.

    6 — In campo pensate sempre ad attaccare.

    7 — Velocità di pensiero e di gambe.

    8 — In tutto quello che fate metteteci cuore.

    9 — La Juve ha una storia gloriosa: rispettate la maglia.

    10 — Dovete essere aggressivi, ma corretti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail