Un “mostro” di bravura