Inter - Juventus: preoccupa Barzagli, ma ci sarà

Nonostante manchino ancora più di 10 giorni al big match Inter - Juventus, la temperatura è già altissima. La gara è in programma domenica 15 settembre, ma il sorteggio di Champions League ha costretto la Vecchia Signora - che giocherà martedì 17 in trasferta a Copenhagen - a chiedere l’anticipo a venerdì 13 settembre alle ore 20.45. Ecco la polemica: l’Inter non vuole concedere l’anticipo al venerdì - al massimo a sabato 14 - per questioni di incasso: San Siro sarebbe vuoto di venerdì sera, la prima versione nerazzurra, che però non ha trovato conferme nelle dichiarazioni di ieri di Walter Mazzarri.

Il tecnico toscano dà della vicenda una versione ben differente: “i miei nazionali rientrano il 12, se giocassimo il 13 il campionato sarebbe falsato”. Insomma, non è una questione economica, ma tecnica. Quello che Mazzarri dimentica di evidenziare, è che non sono solo i suoi di nazionali a rientrare il 12 settembre, ma anche quelli della Juventus. Inoltre, avanzare già dubbi sulla regolarità del campionato dopo solo due giornate, è quantomeno fuori luogo. La Juventus, dal canto proprio, spera nel buon senso della Lega Calcio e nei precedenti dello scorso anno, che hanno visto agevolare sempre il Milan: i rossoneri, hanno sempre giocato di venerdì ogni qual volta erano impegnati nel martedì di coppa.

Nel frattempo, Antonio Conte è in ansia per le condizioni di salute di Andrea Barzagli, ormai da mesi  tormentato da un fastidio al tendine d’achille del piede sinistro. Anche contro la Lazio, l’ex Palermo è dovuto uscire dal campo anzitempo, ma nonostante ciò Cesare Prandelli ha deciso di convocarlo per i due prossimi impegni ufficiali della nazionale italiana (il 6 settembre contro la Bulgaria a Palermo e il 10 settembre contro la Repubblica Ceca a Torino). Oggi Barzagli raggiungerà il centro tecnico di Coverciano alle 12.30, ma potrebbe fare rientro a Torino nel giro di poche ore.

Lo staff medico della Juventus ha già informato il dottor Castellacci delle condizioni del difensore centrale, che quasi certamente non verrà rischiato. Conte, infatti, vorrebbe sfruttare la sosta per provare a recuperare definitivamente Barzagli e averlo a disposizione a tempo pieno contro l’Inter. Nel caso in cui Barzagli dovesse scendere in campo con l’Italia, contro i nerazzurri il suo impiego sarebbe a rischio e Conte dovrebbe ricorrere ad Angelo Ogbonna.

  • shares
  • Mail