Herrera al Manchester United saltato: una farsa studiata da impostori

Il calciomercato dell’estate 2013 si è concluso ma c’è ancora un giallo che fa discutere la stampa internazionale. La trattativa tra Manchester United e Athletic Bilbao che avrebbe dovuto portare alla corte dei ‘Red Devils’ il centrocampista basco Ander Herrera (ne avevamo parlato qualche giorno fa) - poi saltata - sarebbe stata una farsa. I dubbi sono stati avanzati già da ieri dall’emittente britannica Sky Sports Uk tramite il proprio inviato a Madrid: gli intermediari che si sono presentati presso la sede della Liga Spagnola per trattare con l’Athletic Bilbao, infatti, sarebbero degli impostori, privi di qualunque mandato da parte del club inglese.

I tre uomini, si erano presentati di buon’ora presso la sede del calciomercato spagnolo: vestiti neri eleganti, le immancabili valigette e una buona dialettica, gli impostori avevano convinto il club di Bilbao che il Manchester United fosse disposto a pagare la clausola rescissoria da ben 36 milioni di euro per il trasferimento del centrocampista basco alla corte di David Moyes. Un tentativo talmente credibile, che tutti i maggiori media europei, avevano dato l’affare per imminente. I tre, invece,non sarebbero altro che truffatori che si sarebbero inseriti nella trattativa reale tra i due club nella speranza di spillare una percentuale sul trasferimento record.

Oggi ci ha pensato il Manchester United a chiarire che la trattativa per Herrera sia semplicemente saltata perché la clausola rescissoria era ritenuta troppo alta rispetto al valore reale del calciatore. Resta comunque il grande smacco mediatico e la brutta figura internazionale del club, che avrebbe già individuato nel vice-presidente Edward Woodward il responsabile di tutto. L’uomo che all’interno del Manchester United cura il calciomercato, infatti, sarebbe già nel mirino degli azionisti dei ‘Red Devils’ per non essere riuscito a portare all’Old trafford uno tra Thiago Alcantara, Daniele De Rossi e Cesc Fabregas. Neanche l’acquisto last minute di Fellaini dal’Everton, secondo quanto riferiscono dall’Inghilterra, basterà al vice-presidente del Manchester United per salvare la poltrona.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail