L'Italia più bella conquista contro la Germania la finale meno attesa

Siamo in finale, ci siamo appellati ai numeri, alla scaramanzia, ma la verità è che in pochi credevano che contro la solita favoritissima Germania l'avremmo spuntata. E invece siamo qui a raccontare l'ennesima nottata da ricordare tinta d'azzurro. Quello che però nessuno avrebbe immaginato era che la squadra di Prandelli avrebbe dominato la partita, l'Italia ha vinto meritando, senza difendersi, divertendosi e facendo divertire i tanti tifosi sparsi per le piazze di tutta la penisola. Peccato per il gol preso alla fine, su rigore, l'unico neo di questa serata, ma a questo punto è giusto pretendere il massimo.

Il ct non ha cambiato il modulo, fiducia alla difesa a quattro e fiducia alla coppia formata da Balotelli e Cassano. I primi minuti danno ragione al tecnico, la squadra è compatta e non da respiro all'avversario. Certo le ripartenze dei tedeschi mettono i brividi, Kroos scalda i guantoni di Buffon,Barzagli sfiora l'autogol, poi arriva il gol più atteso, quello di Mario Balotelli che sfrutta al meglio una pennellata di Cassano prende il tempo a Badstuber e di testa mette dentro la palla dell'1-0.


Le Foto di Italia - Germania 2-1

Le Foto di Italia - Germania 2-1
Le Foto di Italia - Germania 2-1
Le Foto di Italia - Germania 2-1
Le Foto di Italia - Germania 2-1

La reazione dei ragazzi di Loew non si lascia attendere, il problema è che Super Mario ha ancora fame. L'attaccante del City non si lascia pregare, raccoglie il lancio di Montolivo, guarda negli occhi Neuer e lo punisce con un destro potente all'incrocio dei pali. Sembra fatta, l'Italia è avanti di due gol a fine primo tempo e la Germania sembra aver subito il colpo. Il secondo tempo passa senza troppi scossoni, questa è la vera sorpresa. Il rigore finale, trasformato da Ozil ha reso più emozionanti gli ultimi minuti, ma mai si è dubitato della vittoria e della sua legittimità.

Ora è tempo di riavvolgere il nastro, domenica c'è di nuovo la Spagna, si finisce da dove si è cominciato. È una finale e tutto può succedere ma questa Italia ha dimostrato di poter imporre il proprio credo contro chiunque. Guai a credere che l'Europeo sia già ormai conquistato, ma quello che si è visto fino ad oggi non può che farci ben sperare. Come ha detto Buffon, occhio a rilassarsi prima del traguardo, bisogna correre fino alla fine. Parafrasando Pirlo, siamo arrivati a Roma, adesso sarebbe un peccato non vedere il Papa.

Foto | © TMNews

  • shares
  • Mail