Van Persie: stagione finita

Quando un gol costa caro, anzi carissimo. Il giovane olandese dell’Arsenal lo scorso 21 Gennaio aveva siglato il gol del pareggio contro il Manchester United (la partita poi se la aggiudicarono proprio i Gunners con la rete del definitivo vantaggio di Henry) ma in quell’occasione si procurò una[…]


Quando un gol costa caro, anzi carissimo. Il giovane olandese dell’Arsenal lo scorso 21 Gennaio aveva siglato il gol del pareggio contro il Manchester United (la partita poi se la aggiudicarono proprio i Gunners con la rete del definitivo vantaggio di Henry) ma in quell’occasione si procurò una frattura al metatarso del piede destro.

Non è chiaro se l’infortunio gli sia occorso proprio in occasione della conclusione a rete o durante i festeggiamenti, di sicuro c’è che la prima diagnosi fu di sei settimane.
Ora ulteriori accertamenti hanno spinto i medici che lo hanno in cura ad essere un po’ più cauti. In effetti Robin potrebbe anche tornare un po’ prima ma i rischi di ricaduta sarebbero poi maggiori. Questo ha spinto Wenger e il suo staff tecnico a rinunciare per tutto il resto della stagione al giocatore anche in considerazione del fatto che il gioco non varrebbe la candela visto che l’Arsenal è ormai lontana dalla testa del campionato e fuori dai giochi anche in Champions League.
Neanche la nazionale olandese ha da preoccuparsi visto che le prossime partitedi qualificazione le giocherà solo a settembre.

L’estroso olandese avrà quindi tutto il tempo per ritornare in forma e ricominciare alla grande la prossima stagione, in bocca al lupo.

I Video di Calcioblog