Moggi prese la “mazzetta”?

Calciomercato.it segnala la notizia secondo la quale, il celebre trasferimento di Zidane dalla Juventus al Real Madrid, oltre a gonfiare le casse della società torinese, riempì anche le tasche di Don Luciano. La clamorosa rivelazione sarebbe arrivata fresca fresca dalla Francia: 6,1 milioni di euro in saccoccia all’allora d.g. bianconero. Lo ha svelato in un

di



Calciomercato.it segnala la notizia secondo la quale, il celebre trasferimento di Zidane dalla Juventus al Real Madrid, oltre a gonfiare le casse della società torinese, riempì anche le tasche di Don Luciano.
La clamorosa rivelazione sarebbe arrivata fresca fresca dalla Francia: 6,1 milioni di euro in saccoccia all’allora d.g. bianconero.
Lo ha svelato in un libro Marc Roger, ex agente di importanti giocatori francesi (Henry, Vieira, Makelele), in carcere dal 23 febbraio scorso in Spagna (è stato arrestato dopo Barcellona-Liverpool di Champions League) perchè coinvolto nell’inchiesta sul Servette di Ginevra (di cui è stato presidente).
Il campione francese è stato venduto al Real Madrid nell’estate del 2001 dopo settimane di trattative segrete e smentite ufficiali, per 13,8 miliardi di pesetas, pari a circa 160,6 miliardi di lire.
“Se si vuole Zidane, bisogna versare delle ‘commissioni’, ha scritto Roger nel libro secondo quanto riportato dal quotidiano transalpino ‘Le Parisien’.
L’epilogo c’è stato a Lugano, in Svizzera, è lì che Moggi avrebbe intascato una sua fortuna personale.
Una mazzetta da 6,1 milioni di euro in banconote di piccolo taglio.
Così Zidane ha preso la strada del Real”.
Certo, l’accusatore non è proprio un personaggio tra i più affidabili ma, indubbiamente un’altra ombra sul ritratto controverso di Luciano Moggi.
Vedremo come andrà a finire.

I Video di Calcioblog