Un altro mandato-bis in Serie A...


Voi che dite: Zaccheroni, Colomba e Cavasin saranno affranti o in fin dei conti si godono beatamente una busta paga mensile senza aver portato né infamia né lode alle squadre da loro allenate? Eh si perché dopo i casi di Torino e Cagliari, ieri anche a Messina s'è riproposta la minestrina riscaldata in vista del finale di stagione: fuori Cavasin, dentro di nuovo Giordano. Dopo che la tifoseria e buona parte della squadra lo avevano ripudiato, dopo che fu esonerato il 29 gennaio scorso, dopo 2 mesi in cui l'ex giocatore di Lazio e Napoli aveva espresso parole d'amarezza, ecco che Franza cede alla tentazione di richiamarlo a sé, per farlo sedere nuovamente sulla panchina del Messina.
"Ho fatto un sondaggio personale, quasi tutta la squadra vuole il ritorno di Giordano" ha dichiarato il numero 1 peloritano che ha dunque seguito la scia di Cairo e Cellino. E Giordano che ne pensa?

"Possiamo e dobbiamo salvarci. Abbiamo davanti nove finali, tutte le componenti devono dare il massimo" ha tuonato al suo rientro, e oggi ha condotto il suo "primo" allenamento.
Con buona pace di Cavasin che, quanto meno, per una manciata di partite (non eccelse) si ritrova a ricevere assegni dal buon Franza.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: