Cagliari-Inter 1-1 | Telecronache di Tramontana e Recalcati, radiocronaca di Cucchi | Video

Il pareggio dei nerazzurri commentato in diretta


L'Inter non va oltre il pareggio a Trieste, contro il Cagliari, ma i nerazzurri avevano assaporato la vittoria fino a sette minuti dal termine, quando un tiro di Nainggolan deviato da Rolando si insacca in rete. In realtà la partita è stata abbastanza equilibrata fino al vantaggio interista segnato da Icardi. Il Cagliari ha retto bene l'urto dell'attacco nerazzurro e poi, una volta sotto di un gol, ha saputo reagire sfruttando anche un pizzico di fortuna nel finale quando gli ospiti sono andati vicini ad un nuovo vantaggio in due occasioni. Walter Mazzarri ha analizzato il pareggio nel dopo partita:

"I ragazzi sono partiti oltre quelle erano le mie aspettative. Il campo era pesante, ma abbiamo fatto tante belle trame meritavamo di passare in vantaggio prima, la partita si sarebbe messa in altro modo. Spiace perché abbiamo creato molto. Oggi abbiamo trovato un portiere in gran forma. Siamo stati un po' leziosi e imprecisi sottoporta. Al di là di questo, abbiamo fatto una grande partita, un po' come col Sassuolo. Penso che il minimo fosse giocare la notte di domenica. Se ci sono stati casi in passato secondo me certe cose sono da rivedere, ci sono squadre che riposano di più e altre di meno. Bisogna stare attenti affinché tutte le squadre possano avere lo stesso trattamento. Anche alle tv poteva andar bene se giocavamo lunedì. Non capisco perché la Fiorentina ha potuto giocare lunedì e noi no"

Il tecnico toscano ha risposto nuovamente per le rime alle dichiarazioni di Vincenzo Montella ("Lui è molto bravo a tessere i complimenti all'avversario prima della partita, mentre dopo fa molta fatica. Se mi posso permettere questo è un suo limite. In matematica non ero bravissimo, ma nemmeno scarso e la regola l'ho imparata, ovvero che la stessa matematica non è un'opinione", ndr) sciorinando i dati sul monte ingaggi dell'Inter:

"Ma come, se a fine gara giovedì sera ho detto che la Fiorentina è una delle candidate allo scudetto.... A differenza di quanto ha fatto lui non l'ho mai citato, lui parla senza essere sicuro di quello che dice. Probabilmente è un po' disattento e gli piace parlare di cose di cui potrebbe anche fare a meno. La matematica non è un'opinione, l'Inter nel giro di due anni è calata nel monte ingaggi da 180 a 80 milioni, ed è ora terza, non seconda. Davanti ci sono tante squadre: l'Inter sta facendo un processo inverso alle squadre che non hanno vinto nulla e che vogliono salire al vertice. Questo per correttezza. E ne avrei anche altre da dire. Nessuno ha tirato in causa la Fiorentina, non gli ho risposto né prima né dopo la gara, invece l'ho fatto e oggi l'ho spiegato meglio".

Diego Lopez, tecnico del Cagliari, è intervenuto ai microfoni di Rai Sport:

"Il pareggio è il risultato giusto, contro una grande squadra fatta di campioni. L'Inter ha tenuto bene, noi siamo stati bravi in fase di non possesso. È molto difficile giocare sempre fuori casa, speriamo che questa sia stata l'ultima gara lontana dai nostri tifosi. Obiettivi? Prima pensiamo alla salvezza. Europa League? Noi lo scorso anno siamo arrivati undicesimi, vogliamo migliorare".

CLICCA QUI PER LA TELECRONACA DI CHRISTIAN RECALCATI

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: