Maxi squalifica di 54 mesi per un pugno all'arbitro

Fuori fino al 2010! Questo è quanto deciso dal giudice sportivo, per il colpo rifilato da Lorenzo Lorini, giocatore che milita nella C2 toscana del campionato di calcio a 5, al direttore di gara. Il fattaccio è avvenuto alla fine dell'incontro (poi rivelatosi di Box) tra Cascine del Riccio e S.Agata Mugello, per la cronaca conclusosi sullo 0-0.

A quanto pare, dato il riusultato, l'arbitro non avrà fischiato al momento giusto, o avrà fischiato troppo, questo ancora non si è capito. Sta di fatto che Lorini ha prima insultato il direttore di gara, lo ha ostacolato all'uscita dal campo, per poi passare ai fatti come riporta la motivazione della squalifica:

"Lo colpiva alle spalle con un violento pugno nella zona occipitale che gli procurava persistente dolore. In tale circostanza il direttore di gara riportava anche un leggero dolore muscolare ad una spalla a causa della pressione subita dallo stesso Lorini con il proprio gomito". "Successivamente - continua la motivazione - il calciatore gialloverde cercava nuovamente di colpirlo lanciando anche una bottiglia piena di acqua da un litro e mezzo, che per pochi centimetri non raggiungeva l'arbitro".

Il calcio sarà pure uno sport violento, ma anche la Boxe non scherza!

  • shares
  • Mail