R7: non fare il mio errore!



Sembra questo il messaggio tra le righe della dichiarazione fatta da David Beckham parlando del suo erede al Manchèster United, Cristiano Ronaldo: "E' nel club giusto - ha affermato Beckham - seguito da un allenatore che sa come guidare un giocatore e come risolvere i suoi problemi"
I dirigenti del Real Madrid, che da tempo stanno inseguendo il talento portoghese per rilanciare il gioco e l'immagine della società, probabilmente non avranno apprezzato molto queste parole.
Beckham aveva lasciato il Manchester United nel 2003 per entrare a far parte dei "Galacticos", ma i risultati in questi quattro anni non sono stati entusiasmanti.
Forse è per questo che Beckham invita Ronaldo a riflettere su quanto sia bello stare a Manchester.
Ma queste dichiarazioni non faranno certo perdere la voglia a Calderòn e al suo entourage di tentare l'acquisto del giocatore più acclamato del momento.
E intanto Cristiano Ronaldo cerca di vincere col suo Manchester quello che ormai il Real ha perso di vista, la Champions League.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: