Il Santander ferma la rimonta del Real

I buoni risultati delle ultime giornate, e la sconfitta dei bluagrana con il Saragozza nella scorsa giornata, stavano dando fiducia ai "Blancos" per la rimonta scudetto ai danni del Barcellona e del Siviglia.
Nella partita di ieri che il Real ha disputato contro il Racing Santander, i madrinisti potevano superare, in attesa delle partite di oggi, sia Barca che Siviglia.
Ma l'esito dell'incontro è stata invece una clamorosa battuta d'arresto per il Real che ha perso per 2 a 1.
Il Real in verità parte con lo spirito giusto, e dopo 32 minuti passa in vantaggio con gol di Raul. Il Santander cerca la reazione nel secondo tempo, e cerca sopratutto il rigore con molti tentativi da parte di Zigic di trarre in inganno il direttore di gara.
E a furia di provarci l'arbitro c'è cascato e ha dato un rigore al Santander per un presunto ma inesistente fallo di Diarra su Scaloni. Garay ha così potuto realizzare il pareggio dal dischetto.
La partita è stata poi decisa da un altro rigore ai danni del Real Madrid, dovuto ad una trattenuta di Cannavaro su Zigic.
Ancora Garay ha realizzato il rigore e ha consentito al Santader di battere il Real Madrid, che si trova così ancora a quota 54 punti, a un punto dal Siviglia e a 2 dal Barcellona che hanno però una partita in meno.
Il Real oltre che per i rigori ha da recriminare anche per l'eccessiva durezza dell'arbitro nelle espulsioni di Helguera e Mejia.
Ma queste cosa non accadevano solo nel campionato italiano?

Il Barcellona oggi ospiterà il Maiorca, mentre il Siviglia sarà impegnato al Mestalla nel big match con il Valencia.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: