Amelia il dopo Buffon? No, solo un caso.



I tentennamenti di Gigi Buffon, che non si è ancora espresso con certezza circa il suo futuro alla Juventus, stanno dando spazio alle speculazioni dei giornali calcistici.
E così giusto ieri si era avvicinato il nome di Marco Amelia alla porta Bianconera, in qualità di successore di Buffon, dato per partente.
Il motivo? Lunedì Amelia si era presentato al Cto, il centro traumatologico ortopedico, per via di problemi al ginocchio destro. Lo stesso giorno era presente al Cto il dottore della Juventus, Antonio Giordano.
Questo fatto era stato interpretato come un interesse juventino per le condizioni del portiere amaranto.
A suscitare altri sospetti era anche la presenza nei giorni scorsi del procuratore di Amelia, Carlo Pallavicino, nella sede della Juventus.
Ma a mettere a tacere queste voci è stata la stessa società bianconera, tramite il suo sito web: "Il presunto "giallo" del CTO di Torino, dove secondo alcuni giornali in edicola questa mattina il medico della Juventus Antonio Giordano avrebbe accompagnato il portiere del Livorno Marco Amelia, ha trovato una soluzione.
Si è trattato di un incontro casuale nei corridoi di una struttura sanitaria di eccellenza dove opera uno specialista che segue anche i giocatori della Juventus. E infatti lunedì Antonio Giordano era sì al Centro Traumatologico Ortopedico, ma per accompagnare Matteo Paro, infortunatosi a Lecce. Casualmente anche Marco Amelia si trovava al CTO per un esame specialistico. Tuttoqui. Nessun giallo, nessun mistero. Al massimo la consapevolezza che gli specialisti di cui si serve la Juventus sono apprezzati anche da altre squadre. E non è poco
".

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: