Galliani chiude già la saracinesca: "Il mercato del Milan è chiuso"

Pretattica o verità? L'amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, ha praticamente messo una sbarra sul calciomercato del Milan a due mesi dalla chiusura ufficiale. Una notizia che non farà sicuramente piacere ai tifosi del Milan. La conferma di Thiago Silva per i dirigenti rossoneri vale come un acquisto. Poi ci sono gli arrivi di Riccardo Montolivo e di Bakaye Traore. E le partenze di Nesta e Seedorf. "Abbiamo fatto un grande sforzo a trattenere Thiago Silva, vale come un acquisto. Se restano tutti, il mercato del Milan è strachiuso. Il centrocampo? E' stracompleto con 9 giocatori in quel reparto", ha detto l'ad rossonero, che a chi gli chiedeva il sostituto di Van Bommel, ha risposto: "Montolivo lo sostituirà. E poi c'è Ambrosini".

Galliani esclude ritocchi di ingaggio ai calciatori e annuncia che tiferà Corinthians nella finale di Coppa Libertadores per una questione di...scritte sulla maglietta:


"Ogbonna nella trattativa per Mesbah al Torino? No, non c'entra niente. Destro? Scusate, se non parte nessuno non arriva nessuno, il se lo metto perchè tutto è possibile. Adeguamento per Boateng? Non mi sembra il caso di parlare di queste cose, in ogni caso i giocatori guadagnano già tanto. Ibrahimovic? Ha due anni di contrattto con noi, resta al Milan. Le voci di un'offerta dagli Emirati Arabi per delle quote della società, Galliani ha aggiunto? Non è mai esistita un'offerta per la proprietà del Milan. Semmai per i giocatori. La finale di Copa Libertadores tra Corinthians e Boca Juniors? Tiferò Corinthians. Se vincesse il Boca dovremo modificare la scritta sulle nostre maglie e scrivere 'il club piu' titolato in Europa', oppure, come suggerito da qualcuno, 'la squadra europea più titolata al mondo'".

Foto | © TMNews

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: