Julio Gonzalez torna a giocare!

Quel 22 dicembre del 2005 pareva che la sua vita dovesse cambiare per sempre: intanto il paraguayano Julio Gonzalez era felice lo stesso, l'importante era che rimanesse aggrappato a quella vita che fino ad allora gli aveva dato tante gioie, e nel calcio e nella vita privata. E così si risvegliò da quell'incubo senza un braccio, eppure col sorriso sulle labbra: non disperò e prima si rifugiò negli affetti familiari, poi nel suo Vicenza, la squadra che in Italia stava consacrandolo campione. Allenamenti e sudore, la voglia di rimettersi in gioco, un solo obiettivo: tornare a disputare una partita di calcio fino a conquistarsi i mondiali del 2010 con la maglia della sua nazionale. Così ieri è sceso di nuovo in campo e questo è l'inizio di una bella favola.

Era solo una gara di beneficenza dove si sfidavano una selezione di medici del Veneto e del Trentino Alto Adige e la Nazionale Italiana Farmacisti con il ricavato destinato ai ''bambini di strada'' dell'Hogar Don Bosco di Santa Cruz (Bolivia). Ma lui, il bomber sudamericano, non ha smentito le sue qualità da uomo d'area di rigore: ha giocato un tempo per parte e ha siglato 2 gol con una squadra e altri 2 gol con l'altra, per un totale di 4 reti in 60 minuti.
A un quarto d'ora dalla fine è uscito dal campo, sudato e soddisfatto. Nelle sue orecchie l'applauso del caloroso pubblico di Vicenza, un pubblico che lo ama e che vuole rivederlo di nuovo in campo coi colori biancorossi. Se lo merita e, vedrete, ce la farà!

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: